GIUGLIANO – Nelle acque in zona Lago Patria da qualche giorno si sta verificando una strana moria di pesci.

Diversi cittadini hanno infatti segnalato al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli lo strano fenomeno, in alcune immagini inviate si vede un numero indefinito di pesci riversi a pelo d’acqua e portati sulla riva e sugli scogli dalla marea.

“Potrebbe essere la mancanza di ossigeno nell’acqua il problema della moria di pesci rinvenuti presso Lago Patria

Alle cause naturali dovute alle condizioni climatiche di questo periodo si aggiungono, con gravi conseguenze, quelle dell’inquinamento da sversamenti che causa una grave condizione di ipossia e quindi morte della fauna presente. Bisogna effettuare dei controlli allora su eventuali scarichi illeciti.” -spiega Vincenzo Peretti professore ordinario del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali della Federico II.

“Attraverso Legambiente in questa zona stiamo effettuando controlli sistematici e continui delle acque. Possiamo dire che molto probabilmente la morte dei pesci è riconducibile a eutrofizzazione e questo accade perché la foce del lago è insabbiata e non permette uno scambio di acque tra lago e mare , in aggiunta il lago ha diversi affluenti provenienti da campi irrigati che portano così altre sostanze nutritive e concimi che permettono il proliferarsi delle alghe, le quali rendono ancora più forte il fenomeno dell’eutrofizzazione. Abbiamo inviato una richiesta a Sma Campania affinché si provveda a rimuovere questo tappo di sabbia. E’ nostro dovere tutelare l’ambiente e la fauna. “- hanno concluso i rappresentanti di Europa Verde a Giugliano

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments