20.2 C
Napoli

Aeronautica Militare: il 9° Stormo di Grazzanise ed il 22° Gruppo Dami di Licola, ricevuti da Papa Francesco

-

LICOLA – Per concessione della Prefettura della Casa Pontificia in Roma, nella giornata di ieri Il personale dell’Aeronautica Militare del 9° Stormo “F. Baracca” di Grazzanise (CE), del 22° Gruppo DAMI di Licola (NA) e del 2th Nato Signal Battalion è stato ricevuto in Udienza da Papa Francesco presso la sala Nervi in Vaticano.
All’Udienza hanno presenziato il Comandante del 9° Stormo Colonnello pilota Massimo Luigi Valente, il Comandante del 22° Gruppo DAMI Tenente Colonnello Francesco Santucci ed il Comandante del 2thNSB Lieutenant Colonel Benjamin A. Schneller accompagnati dal Cappellano Militare dei rispettivi Reparti Don Alessandro Arnone organizzatore dell’evento con una ampia rappresentanza del personale militare e civile.
Tale incontro di forte arricchimento spirituale, ha assunto un valore ancor più significativo per l’Arma Azzurra in occasione del centenario dell’Aeronautica Militare.
L’evento ha suscitato grande emozione negli uomini e nelle donne dei rispettivi Reparti, a cui il Santo Padre ha riservato parole di apprezzamento e ringraziamento per l’alta missione che quotidianamente svolgono a protezione della popolazione: “Voi siete gli uomini e le donne che state più vicini al cielo e siete quelli che mi proteggono quando io viaggio”.
La giornata si è conclusa con la celebrazione della Santa Messa nel Pontificio Seminario Minore, presieduta dal Cappellano Militare Don Alessandro Arnone: “L’unicità dell’incontro con Papa Francesco di elevata importanza, costituisce senza alcun dubbio, un’occasione peculiare per la nostra vita umana e spirituale”.
Significative le parole dei Comandanti al termine dell’udienza: “la sacralità del luogo e le incisive espressioni del Santo Padre non possono che consolidare quei valori legati all’etica cristiana che rafforza la dedizione con cui gli uomini e le donne dell’Arma Azzurra, operano quotidianamente senza alcun risparmio al servizio della collettività”.
Il 9° Stormo, con i suoi assetti di volo HH-101 e HH-212 svolge operazioni di supporto alle Operazioni Speciali nonché di ricerca e recupero di personale isolato in territorio ostile (cosiddette operazioni di Personnel Recovery), fornendo il supporto aereo alle forze speciali ed intervenendo, in presenza di eventuali feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza. Come militari al servizio dello Stato il compito del 9° Stormo è proprio quello di contribuire alla sicurezza del Paese, alla Difesa degli interessi nazionali vitali, proteggere vite umane ed essere sempre più utili al Paese. Il 9° Stormo ha dipendenza diretta dalla 1^ Brigata Aerea Operazioni Speciali, che a sua volta fa capo al Comando della Squadra Aerea che ha sede a Roma.
Il 22° Gruppo Difesa Aerea Missilistica Integrata contribuisce al compito dell’Aeronautica Militare di assicurare 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, senza soluzione di continuità, la sorveglianza dello Spazio Aereo Nazionale, mediante un complesso sistema di Difesa Aerea integrato sin dal tempo di pace con quello degli altri paesi NATO. L’eventuale ordine di decollo immediato ai velivoli intercettori, in gergo scramble, viene impartito dal CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon (Spagna), responsabile del servizio di sorveglianza dello spazio aereo del sud Europa, alle sale operative del 11° Gruppo D.A.M.I. di Poggio Renatico (FE) e del 22° Gruppo D.A.M.I. . I due Gruppi sono posti, per il tramite del Reparto D.A.M.I., alle dipendenze della Brigata Controllo Aerospazio che svolge le funzioni di Service Provider e referente di Forza Armata, attraverso il Comando Operazioni Aerospaziali, nei settori di Difesa Aerea Missilistica Integrata e di Coordinamento e Controllo del Traffico Aereo Operativo

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x