19 C
Napoli

Apre un nuovo spazio per la musica indipendente

-

POZZUOLI – Arriva un nuovo spazio per la musica indipendente sul palco del Duel Club (Sala 3). Il nuovo appuntamento vuole essere un punto di riferimento per le realtà emergenti partenopee, e portare in città nuovi suoni dall’estero e dal resto della penisola. Si parte il 24 novembre 2022 con un concerto gratuito. Sul palco i Dead Rituals, gruppo post-punk con radici tra New York e Napoli.

Dopo un debutto ben segnalato da MTV e RockIt, il gruppo ha continuato a macinare chilometri in giro per l’Europa facendo uscire anche singoli, EP, e realizzando collaborazioni con artisti internazionali.
In apertura Flemma(cantautorato electro-indie) e Dedu, giovane promessa del trap melodico – entrambi nel loro debutto live. La diversa estrazione della formazione è fortemente voluta: un messaggio che Napoli è una città con molte sfumature musicali che vanno valorizzate in un ambiente creativo inclusivo.
Venerdì 25 novembre – continuano le serate griffate Airi: un progetto immersivo
che vedrà per la prima volta in assoluto uno spettacolo controllato da intelligenza artificiale. “Quest’anno una ventata di cambiamento ci ha permesso di realizzare un progetto innovativo e intrigante – spiegano i responsabili della struttura – abbiamo voluto fondere la tecnologia con il clubbing e la nostra storia per realizzare qualcosa di mai visto in una
discoteca. Non possiamo svelarvi molto, quello che posso dirvi però, è che una
intelligenza artificiale sarà in grado di percepire esattamente quali sono le
emozioni e le sensazioni del pubblico rendendolo protagonista al 100% del
party. Mesi di studio e sviluppo ci hanno portato ad un risultato per noi
incredibile, ma continueremo ad innovare costantemente questo progetto che
ha del potenziale assoluto”.
Sabato 26 novembre Rødhåd “the Viking of techno”. Rødhåd, è un dj che basa le sue fondamenta nella scena musicale berlinese, e il suo suono è una techno bilanciata di suoni senza tempo arrangiati per scatenare, in un percorso progressivo, la dancefloor. Il suo stile è profondo, potente e malinconico, i suoi set spaziano dalla Dub alla Techno, richiamando anche sonorità House. Alla fine degli anni 90 inizia la sua carriera come Dj, organizzando un piccolo open-air-party nella periferia di Berlino con l’intento esclusivo di divertirsi con gli amici. Nel giro di pochissimo si è sparsa la voce in tutta la Germania per il suo stile inconfondibile e unico. Un mix di suoni Dub-Techno, orchestrati da una perfetta tecnica di mixing lo hanno reso famoso. Nel 2009 ha creato l’evento DYSTOPIAN, il proprio party ufficiale con lui come resident. Locali come Arena club, Tape Club o Horst Krzbrg a Berlino sono stati testimoni di queste notti intense. Nel 2010, il famoso club Berghain di Berlino, ha riconosciuto adatto il suo suono con la filosofia del locale e da allora Rødhåd si esibisce regolarmente. Questo riconoscimento nel giro di pochissimo lo ha portato a suonare in moltissimi club prestigiosi in tutta Europa fino ad arrivare ai più grandi palchi dei festival come The Awekening, Weather Festival e Melt Festival. Nel 2012 pubblica il suo primo disco per la Label Dystopian, ricevendo elogi da Robert Hood, Jeff Mills, Marcel Dettmann, Ben Klock, Luke Slater, Laurent Garnier, Sven Väth, Dave Clarke. Con lui: Clemente Loffredo, Raftek e Neila Edel.
SABATO 17 dicembre – il ritorno di FATBOY SLIM (start h. 21). Milioni di dischi venduti, vincitore di un Grammy, con le sue hit mondiali e i suoi concerti, ha segnato un’epoca. Ha avuto il merito di combinare suoni digitali e musica pop… Con lui: Irene Ferrara e Marco Messina + Slevin Korei
𝗠𝗼𝗱𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮 𝗱𝗶 𝗶𝗻𝗴𝗿𝗲𝘀𝘀𝗼: 𝗘𝗮𝗿𝗹𝘆 𝗕𝗶𝗿𝗱 𝘁𝗶𝗰𝗸𝗲𝘁 20€ (fino a esaurimento) – 𝟭𝘀𝘁 𝗿𝗲𝗹𝗲𝗮𝘀𝗲
25€ (fino a esaurimento) – 𝟮𝗻𝗱 𝗿𝗲𝗹𝗲𝗮𝘀𝗲 30€ (fino a esaurimento), 𝟯𝗿𝗱 𝗿𝗲𝗹𝗲𝗮𝘀𝗲 35€ (fino a esaurimento) – 𝗙𝗶𝗻𝗮𝗹 𝗿𝗲𝗹𝗲𝗮𝘀𝗲 40€ (fino a esaurimento)
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x