15.1 C
Napoli
giovedì 2 Dicembre 2021

Magic world non riaprirà. La struttura è inservibile

-

POZZUOLI – “Ormai è chiaro che quest’anno Magic World non riaprirà e quella struttura che, per anni, ha dato lavoro a centinaia di persone riqualificando anche quella zona della nostra provincia rischia di restare abbandonata per anni”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza, per i quali “è assurdo che si stia permettendo una fine così ingloriosa per quella che era diventato una meta fissa per i napoletani e anche per i turisti che vengono nella nostra provincia”.“In questa storia ci sono delle responsabilità gravissime se è vero che la ditta che avrebbe voluto e potuto gestire il parco nel periodo estivo, così come aveva fatto negli anni scorsi, ha dovuto rinunciare perché l’area è ridotta in pessime condizioni, al punto che non è possibile ripristinarla in tempo” ha aggiunto Borrelli che ha sostenuto la battaglia dei dipendenti per la riapertura e per il quale “se fossero vere le considerazioni dei responsabili della ditta che hanno trovato il parco in pessime condizioni, bisognerebbe chiedersi perché il curatore fallimentare l’ha fatta ridurre in quelle condizioni”“Quando un bene finisce nelle mani di un curatore dovrebbe essere curato, come dice la parola stessa, e non abbandonato a sé stesso perché, in questo modo, si depaupera il bene stesso e si allontanano possibili acquirenti con gravi conseguenze anche per gli stessi creditori che vedono allontanarsi la possibilità di recuperare, con la vendita o con l’affitto, i loro soldi” ha concluso Borrelli per il quale “non si può far finta di niente e se ci sono responsabilità che portano a una perdita di soldi, anche per lo Stato, visto che tra i creditori interessati al fallimento c’è anche l’Agenzia delle Entrate, bisogna individuarle e punire chi non ha fatto bene il suo lavoro condannando alla disoccupazione centinaia di persone e mettendo in difficoltà le loro famiglie visto che, per molti di loro, era l’unica occupazione a disposizione”.Sulla questione è intervenuto anche il consigliere comunale dei Verdi di Giugliano, Giuseppe D’Alterio, che porterà la questione in Consiglio comunale per individuare la strada da seguire per ottenere certezze per la riapertura della struttura per il prossimo anno e capire se e come è possibile chiedere i danni per la mancata apertura di quest’anno: “Siamo di fronte a un ulteriore depauperamento della nostra città e del nostro territorio che, di certo, non ha bisogno di veder chiudere strutture che portavano qui da noi migliaia di persone ogni giorno con notevoli vantaggi economici per tutta l’area” ha detto il consigliere del Sole che ride.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x