6 C
Napoli
mercoledì 1 Dicembre 2021

Muore d’infarto durante sit-in di protesta, era di Pozzuoli (VIDEO)

-

POZZUOLI –  É stato rintracciato e si trova attualmente nel commissariato Vasto di Napoli il conducente della vettura che stamattina ha investito due manifestanti, a Napoli, durante un sit-in di protesta: si tratta di un uomo di 67 anni. La sua posizione è attualmente al vaglio degli investigatori. In commissariato c’è anche la vettura, una BMW. Il manifestante colto da infarto, durante le concitate fasi dell’investimento si chiamava Raffaele Vettorino, 62 anni, di Pozzuoli (Napoli).

Stava prendendo parte a un sit-in davanti alla sede dell’Ufficio Scolastico regionale di via Ponte della Maddalena con una trentina di ex lsu del comparto scuola. “Gli è venuto un infarto mentre stava rincorrendo l’auto pirata che poco prima aveva investito due persone, una delle quali suo conoscente”, ha riferito un testimone. L’uomo, colto da arresto cardiocircolatorio, e’ deceduto durante il trasporto nell’ospedale Loreto Mare. Secondo il testimone, sarebbe stato stroncato dall’infarto nei pressi della rampa di accesso al raccordo autostradale. “La macchina che ha travolto i due lavoratori – continua il testimone – era una Bmw, mi pare di colore grigio. Erano le 7,30, forse le 7,40. Non c’è stato alcun diverbio tra quell’uomo e i nostri compagni. Quando stavamo avviando il presidio quell’automobilista ha letteralmente travolto i due lavoratori che, a seguito dell’impatto, si sono ritrovati sul cofano della macchina”. Sono vicino ai parenti, ai colleghi e alle sigle sindacali che questa mattina erano con il lavoratore deceduto d’infarto perché un pirata della strada ha forzato il presidio, dinanzi la sede locale del Miur, degli Lsu che rivendicavano lavoro. Ai due lavoratori feriti nell’incidente auguro una immediata guarigione. Si accerti la dinamica dell’accaduto, chi rivendica e lotta per il lavoro non può essere soggetto di atti di prepotenza aggressiva, criminale e violenta.” Lo dice in una dichiarazione alla stampa Il Sindaco Luigi de Magistris. “Quando stamane ho appreso la notizia stentavo a crederci” dichiara l’Assessore Enrico Panini “E’ assurdo pensare che una pacifica manifestazione possa trasformarsi improvvisamente in una tragedia del genere e che in giro ci siano persone in grado da provocare un tale disastro senza assumersi le proprie responsabilità. Esprimo la mia vicinanza ai due ragazzi investiti e feriti gravi, ai familiari del manifestante deceduto e all’intero corteo di ex lsu che stava semplicemente dando voce ad un disagio occupazionale che dura da troppi anni ed invece si è ritrovato travolto in un dramma”. (ANSA)

 

{youtube}yeWpVhZDCxU{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x