anfiteatro_flavio_pozzuoli

POZZUOLI – In un momento in cui tutto sembra fermo ci sono realtà culturali diverse, diffuse, giovani e dinamiche che si mettono insieme e pensano nuovi progetti: in fondo, è una piccola rivoluzione.

Non si può definire in altro modo che “scommessa”, quella lanciata da Seven Blog e iiEdizioni con Action4Land, concorso nazionale di poesia e fotografia che elegge come tema della sua prima edizione

Il rapporto tra l’Uomo e lo Spazio geografico: distruzione del paesaggio e consumo del suolo

e che proclamerà i vincitori in occasione della Giornata mondiale della Terra, il prossimo 5 giugno sulla pagina di Seven Blog e, in caso di allentamenti delle restrizioni pandemiche, in presenza, in luoghi e modalità da comunicarsi.

Action4Land è riuscito ad aggregare intorno a sé amministrazioni comunali, biblioteche di poesia, blog letterari, professionisti della fotografia, brand creators, centri culturali, riserve naturali in tutta Italia, dalla Campania alla Puglia, dal Lazio al Veneto, dalla Lombardia al Piemonte. Una rete che percorre la penisola all’insegna della sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e dell’importanza della cultura e dell’arte come strumento di denuncia e racconto.

All’interno di questa rete nazionale anche il Comune di Pozzuoli, che è simbolo tangibile di quanto sia indispensabile trovare l’equilibrio tra uomo e territorio, sostiene con il suo patrocinio Action4Land.

Stefania De Fraia, Assessore al Turismo, Cultura, Tempo libero e Marketing Territoriale del Comune di Pozzuoli, spiega: “Se in altri luoghi la natura pare talvolta aver accettato e subìto in maniera silenziosa l’azione devastante dell’uomo, a Pozzuoli invece, essa manifesta continuamente la sua presenza e delinea in maniera inequivocabile il percorso da intraprendere: non sono solo i processi economici a determinare le scelte in materia di uso del territorio, bensì i ciclici fenomeni naturali legati al bradisismo che, oltre a vere e proprie “trasformazioni fisiche” del territorio, impongono, qui, più che altro, politiche che guardino ad un uso “sicuro” dello stesso. Come a dire che a Pozzuoli il rapporto uomo – natura deve svolgersi all’interno di un equilibrio fortemente instabile nel tempo e nello spazio, in cui la natura stessa resta sovrana. Proprio per questo”, prosegue l’Assessore, “l’Amministrazione Comunale che ho l’onore di rappresentare non poteva che accogliere con grande interesse il Concorso Action4Land, non solo per l’elevato contenuto culturale, ma soprattutto per i numerosi spunti di riflessione che esso genera su un territorio unico e in cui l’azione dell’uomo e la potente presenza della natura impongono scelte non comuni e fondate su una profonda conoscenza del contesto locale.”

Lo scopo di Action4Land è proporre un tema attuale, visibile e tangibile come il consumo del suolo in tutti i suoi significati, e tradurlo in arte. Tra parole e immagini, Action4Land vuole offrire nuovi punti di vista, scorci e parole su come l’uomo stia trasformando il pianeta in cui vive, impoverendolo.

Il concorso Action4Land è diviso in 2 sezioni, poesia e fotografia, a loro volta suddivise in due categorie: over e under 18.

La partecipazione a Action4Land è gratuita e subordinata all’iscrizione (reperibile online sulla pagina www.sevenblog.it/concorso-action4land); le opere dovranno pervenire via mail all’indirizzo concorsi@sevenblog.it entro e non oltre le ore 12.00 del 30 aprile 2021. Il regolamento è consultabile sul sito www.sevenblog.it.

Le opere finaliste e vincitrici verranno diffuse sui canali dei partner e degli enti patrocinanti Action4Land e, inoltre, saranno raccolte e pubblicate a titolo gratuito su una rivista online a numero unico e senza scopo di lucro dedicata al tema del consumo del suolo e realizzata dal gruppo artistico iiEdizioni.

Con il patrocinio dei Comuni di Pozzuoli, Spessa (PV), Acquaviva delle Fonti (BA) e Marano Vicentino (VI), della Riserva Naturale Nazzano Tevere – Farfa e di Villa Lascaris, Casa di spiritualità e cultura dell’Arcidiocesi di Torino, Action4Land si propone come apripista di una nuova esperienza in cui le distanze si annullano nella collaborazione, mescolando esperienze e realtà diverse tra loro, unite nella volontà di fare, sostenere e diffondere cultura, bellezza e consapevolezza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments