BACOLI (di Roberta Porciello) – All’ombra del Castello di Baia, in un giardino che guarda le vigne bacolesi, in una domenica d’autunno ci siamo deliziati con i piatti e le eccellenze campane.

Ci ha aperto le porte Borgo 50 Bistrot di Bacoli per una “Scampagnata al Borgo”, una splendida giornata all’aria aperta, organizzata dalla giornalista enogastronomica Laura Gambacorta.

Il Bistrot dei Campi Flegrei, nasce grazie a Ferdinando Mazzella e ai figli Erasmo e Rosario che hanno trasformato l’ex serbatoio idrico risalente al periodo della guerra in un accogliente ristorante, che punta sulla cucina mediterranea rivisitata in chiave moderna.

Nel giardino sul retro del locale, in un atmosfera informale e rilassata, accoglie, in ogni suo angolo degli artigiani del gusto per un percorso che andrà dall’entrée al dolce. L’aperitivo con la sua nuovissima Apecar è uno “spasso” firmato da Borgo 50 Bistrot.

Accompagniamo con una biondissima Menabrea, dall’Enoteca “Il Torchio”, i formaggi del caseificio “Le Forme del Latte”, con uno strepitoso Blù di Bufala; un odorino di genovese, quella buona, cotta lentamente insieme alla carne, ci rapisce, non poteva che essere il maestro pizzaiolo Francesco Gallifuoco della Pizzeria Franco con una montanara con genovese e provolone del monaco :MONDIALE.

Qualche passo più in là e Borgo 50 Bistrot ci delizia con i suoi fritti e dei panini con le salsicce a cui abbinare diversi contorni come da tradizione per ogni “scampagnata”. Lo chef resident Nicola Scotto Di Luzio e tutta la brigata hanno servito diversi piatti tra cui un’ottima pasta e patate, dei paccheri con cozze e polipo e il più classico timballo da scampagnata il sartù di riso.

Abbracciati ancora da un timido sole deliziamo la mignon della pasticceria Ranieri e il suo panettone, da poco premiato a Milano: una delizia, accompagnato con i liquori dell’”Antica Distilleria Petrone”.

Ma non è finita qui, il relax continua gustando i sigari offerti dal Club Ambasciatori dell’Italico, non solo un vizio, non solo un piacere ma una filosofia dalla scelta del sigaro giusto, al suo momento ideale per essere apprezzato.
Un posto e un’accoglienza perfetta, segnatelo in agenda!.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments