31 C
Napoli
giovedì 11 Agosto 2022

Sul palco del Lido Varca d’Oro di Varcaturo la cocktail music di PAPIK con Simona Bencini

-

VARCATURO – I groove carezzevoli delle canzoni si mescolano alla risacca lenta del mare di Varcaturo. Succederà proprio così sabato 6 agosto dalle 22:30 al Lido Varca d’Oro, lo stabilimento balneare e epicentro culturale guidato dal manager Salvatore Trinchillo con la direzione artistica di Giulio Montella per Michelemmà Rewind. In questo appuntamento è pronta una dedica agli amanti del suono jazz-soul-bossa perché sul palco comparirà PAPIK affiancato dalla cantante Simona Bencini (Dirotta su Cuba) con la volontà di portare in spiaggia un soave, brioso e rigenerante jukebox di atmosfere nu soul, nu jazz, calypso, funk e pop. Ricreando la cosiddetta frizzante cocktail music che su un lido trova il suo habitat doc. PAPIK, l’ensemble figlio del progetto musicale ideato dal produttore/compositore romano Nerio Poggi, in un saliscendi ritmico e melodico sguscia dai toni pop al verbo nu jazz, dai timbri bossa nova agli accenti nu soul. Poggi – che negli anni ha collaborato con Mario Biondi (in ben due album del cantante siciliano), Rosalia De Souza, Phil Palmer e Matt Bianco, Amanda Lear, Frank Mc Comb, Nick the Nightfly e Walter Ricci e ha composto alcune delle musiche per la colonna sonora della serie tv giapponese di anime “Lupin III. L’avventura italiana” – condurrà la sua band in un mulinello sinuoso attraversando capitoli vintage e attuali per un suono che accoglie epifanie mediterranee e linguaggi afroamericani. Per intenderci, quell’alfabeto musicale capace di incorporare George Benson e Herbie Hancock, Antonio Carlos Jobim e Frank Sinatra. Nel concerto a Varcaturo, Papik – la formazione schiera nove elementi: Poggi è alle tastiere, poi ci sono Federico Buccini (tastiere), Alfredo Bochicchio (chitarra elettrica), Alan Scaffardi (voce), Gianni Polimeni (batteria), Alessandro Sanna (basso), Simone Talone (percussioni), Massimo Guerra (tromba) e Fabio Tullio (sax) – eseguirà un repertorio che sorge dal primo disco del 2009, “Rhythm of Life” (Irma Records) e si compie fino alle recenti produzioni.

Naturalmente il momento clou accadrà con la presenza in palcoscenico dell’ospite d’onore, la signora dell’r’n’b – funk italiano Simona Bencini, icona del catalogo anni ‘90/’00. In repertorio una dose di classici tra slow, romanticismo, dancefloor e introspezione: dall’hit “Let the Music Play” di mister Barry White alla “Missing” firmata Everything but the Girl, da “Jericho” dei Simply Red a “Lovely Day” di Bill Withers. Senza trascurare “Staying for Good”, “Crazy”, “E la chiamano estate” di Bruno Martino e “Figli delle stelle” di Alan Sorrenti. Infine alcune gemme rétro proprio di casa Dirotta su Cuba: da “Gelosia” a “Liberi di liberi da”. E più in là, sfiorando “Sì viaggiare” di Lucio Battisti (dall’album di Papik “Cocktail Battisti vol. 2”), i cult di Anita Baker e degli CHIC.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x