QUARTO – A Quarto un appartamento confiscato ad un pregiudicato, ritenuto affiliato al clan Grassi di Soccavo, è stato vandalizzato e fortemente danneggiato. Ammontano a ben 80 mila euro i danni.

Come raccontato a Il mattino, il sindaco Antonio Sabino e i funzionari comunali hanno denunciato la vandalizzazione dei locali, dei bagni in particolare, presi letteralmente a martellate dai malviventi.

“Chiediamo che si vada in fondo alla vicenda e si riesca a risalire ai responsabili per capire se si è trattato di un atto intimidatorio della camorra che avrebbe così voluto rivendicare un proprio bene. Un bene guadagnato con il terrore, la violenza, il sangue degli altri ed attività illecite, come sempre accade. Non bisogna lasciarsi demoralizzare e far intimidire da certa gente ma, anzi, bisogna combatterla con ancora più caparbietà e determinazione. Ai clan bisogna togliere tutti i beni e ridistribuirli alla comunità, per troppo tempo derubata, maltrattata e ‘stuprata’ da un male che sta uccidendo la nostra terra.”. Sono state le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli..

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments