ISCHIA – Diventano subito operative le misure a sostegno delle attività produttive nell’isola di Ischia danneggiate dal sisma del 2017. E’ stato infatti pubblicato il decreto commissariale n. 1437 del 9 settembre che consente alle aziende di presentare le domande di contributo, come previsto nell’Ordinanza commissariale n.18 del 31 agosto 2022 (“Misure in favore delle imprese danneggiate dal sisma del 21 agosto 2017 ubicate nei comuni di Casamicciola Terme, Forio, Lacco Ameno e disposizioni sui termini”). Il provvedimento – con la relativa modulistica – è a disposizione di cittadini e imprese sul sito della struttura commissariale (www.sismaischia.it).

A partire dal 20 settembre è possibile, quindi, presentare richiesta per le imprese che hanno subito perdita di fatturato o di reddito, hanno dovuto delocalizzare le attività o hanno registrato gravi danni a scorte e beni strumentali.

“Con l’avvio delle misure a sostegno delle attività produttive danneggiate dal sisma – ha commentato il Commissario Straordinario per il Sisma nell’Isola di Ischia, Giovanni Legnini – si realizza un ulteriore importante passo verso una ricostruzione caratterizzata da maggiori certezze e regole più efficaci per tutti. Si tratta di un importante risultato resto possibile grazie alla proficua collaborazione di tutte le istituzioni coinvolte, dei cittadini e gli operatori economici”. Il Commissario Legnini è stato oggi a Ischia per incontrare il Commissario Prefettizio di Casamicciola e i sindaci dei Comuni di Lacco Ameno e Forio per informarli sulle attività e fare il punto sulle opere pubbliche prioritarie e urgenti che devono essere sbloccate.

Le misure a sostegno delle imprese danneggiate dal sisma scatteranno con il seguente calendario:

Dal 20 settembre 2022 al 20 novembre 2022 potranno essere richiesti i contributi per perdita di fatturato e perdita di reddito (Capo I e II dell’ordinanza).

Entro il 31 dicembre 2022, invece, sarà possibile richiedere contributi per la delocalizzazione temporanea delle attività, per gravi danni a scorte e beni mobili strumentali alle attività produttive (Capo III e IV dell’ordinanza).

Giovedì 15 settembre, inoltre, a partire dalle 10,30, i tecnici della struttura commissariale saranno presenti nella sede a Ischia Porto per illustrare agli operatori economici le misure introdotte dall’ordinanza e guidare nella compilazione dei moduli predisposti.

Infine, presso gli uffici della struttura commissariale, a partire dalla settimana prossima, sarà disponibile il personale della struttura per informazioni:

Martedì – dalle ore 9,30 alle ore 13,00 presso l’ufficio di Napoli
Mercoledì – dalle ore 10,00 alle ore 13,30 presso l’ufficio di Ischia Porto
Giovedì – dalle ore 9,30 alle ore 13,00 presso l’ufficio di Napoli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments