NAPOLI – “Sono felice di aver contribuito in nome di Alessandro, alla ristrutturazione di un campo di calcetto qui all’ Arci Scampia, che potrà ospitare tanti bambini. Il mio Ale, come me, amava i giovanissimi, sarà felice di assistere alla nascita di piccoli campioni nello sport e soprattutto nella vita!” Sono le parole di Pino Sacco, papà di Alessandro, stimato giornalista scomparso prematuramente lo scorso giugno. Ora Pino ha ereditato dal figlio la direzione del napolionline, giornale sportivo, con l’idea di continuare l’ottimo lavoro che Alessandro aveva iniziato da anni. Alessandro Sacco è sempre stato vicino al calcio giovanile, al calcio femminile e al centro sportivo dilettantistico di Scampia che da anni opera nel quartiere per promuovere il calcio come strumento di inclusione sociale e riscatto territoriale. “Nelle interviste – ricorda Gianni Improta – aveva sempre l’umiltà di ascoltare per migliorare sé stesso”.

Questo è il primo progetto realizzato in nome di Alessandro, presto si terrà un quadrangolare di calcio e poi il rifacimento di un campo di basket nell’oratorio di competenza del Parroco della Chiesa Maria SS del Buon Rimedio, Don Alessandro Gargiulo, che pure rivestirà una importante funzione ludico educativa.

Alla cerimonia di inaugurazione, avvenuta con una targa e il taglio del nastro, presso l’Arci Uisp Scampia, oltre al Presidente del Centro Sportivo Antonio Piccolo e a Pino Sacco hanno preso parte,  per l’VIII Municipalità l’assessore allo sport Lucio Acciavatti; il Presidente del C.R. Campania FIGC Lega Nazionale Dilettanti LND Carmine Zigarelli; il dirigente sportivo ed ex calciatore Gianni Improta; le associazioni del territorio, il giornalista Adolfo Mollichelli e con lui tanti altri parenti, colleghi e amici legati ad Alessandro, una vera famiglia allargata.

Le parole di Antonio Piccolo: “Alessandro era una persona straordinaria, di una bellezza unica. Elaborare il dolore è una cosa molto difficile, ma elaborarlo, riversando, un po’ di gioia sugli altri, pensando alle attività sociali, è un grosso merito. Applaudo Pino che ha fatto questo gesto di grandissima umanità, non finirò mai di ringraziarlo abbastanza”.

Le dichiarazioni del Presidente Carmine Zigarelli: “Una giornata speciale nel ricordo di un uomo perbene, di un giornalista speciale e soprattutto di un grande amico del calcio dilettantistico e giovanile campano. Ringrazio il papà di Alessandro per aver trasformato il dolore in forza, per aiutare tanti giovani e creare un futuro migliore a tanti di loro attraverso il calcio e non solo. Aver ristrutturato un campo di calcetto all’ Arci Scampia del Presidente Piccolo, che da sempre è in prima linea, per formare campioni in campo e fuori, è il modo migliore per tenere viva la memoria di Alessandro. Daremo il nostro contributo per il Memorial ad Alessandro che si terrà a Natale, perché solo giocando di squadra tra istituzioni tutte, mondo ecclesiale e associazioni del territorio, riusciremo a creare una società fondata sul rispetto e sul concreto impegno sociale”.

La testimonianza del giornalista Adolfo Mollichelli:

“Oggi anche se a piove è una bellissima giornata perché celebriamo il ricordo di Alessandro Sacco, un ragazzo d’oro e penso alla sua triste storia, che con gesti così generosi si impreziosisce. Possiamo soltanto consolarci pensando a Menandro, che disse: “Muore giovane, chi è caro agli Dei”. Il campo verrà dedicato ai ragazzi che sono il nostro futuro”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments