TORRE DEL GRECO – Il responsabile nazionale del settore tecnico dell’Aia Matteo Trefoloni, l’internazionale Marco Guida e il mentor and talent nazionale Marcello Ambrosino. Sono solo alcuni degli importanti esponenti della categoria arbitrale del settore calcio che per tre giorni (da mercoledì 3 a venerdì 5 gennaio) si sono confrontati con tutti gli arbitri dei campionati campani di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria nel corso del raduno regionale di metà campionato svoltosi nelle sale dell’hotel Poseidon di Torre del Greco. Incontri che si sono rilevati un’occasione per confrontarsi con i fischietti e gli assistenti di tutta la regione, parlare con loro dell’andamento della stagione in corso e delle prospettive future. I direttori di gara sono stati sottoposti anche a sedute atletiche allo stadio Solaro di Ercolano e a quiz tecnici e associativi per testare il grado di preparazione teorica.

La giornata clou è stata quella di giovedì 4 gennaio, quando a Torre del Greco è arrivato Matteo Trefoloni: “Quello campano – ha detto – rappresenta un movimento importante a livello nazionale, sia per i talenti sfornati in passato sia per quelli presenti attualmente nella massima serie. Un movimento che ci fa dire come esiste una vera e propria scuola campana nel settore arbitrale”.

Con lui presente anche il componente del comitato nazionale Aia Marcello Affinito, che ha puntato l’attenzione sullo “stato di salute” della categoria: “Che non può che essere definito buono. Dopo alcuni anni di sofferenza, grazie anche ai rappresentanti delle varie sezioni giunti a risultati di valore assoluto, il settore ha fatto registrare un notevole incremento e la Campania si è confermata una delle regioni con il maggior numero di ragazzi pronti a intraprendere questa strada”. Un appagamento che emerge anche dalle parole del presidente del comitato Aia Campania, Stefano Palomba: “Sono stati giorni importanti, durante i quali sono stati analizzati, anche con l’ausilio di video e test, le varie fasi di una stagione impegnativa ma che dal nostro punto di vista sta regalando anche conferme e belle soddisfazioni”.

Infine le parole del presidente del comitato campano della Figc, Carmine Zigarelli: “Il confronto è crescita – evidenzia – ed è sempre bello poter mettere insieme le diverse componenti del movimento calcistico”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments