POGGIOMARINO – Sono Beniamino Desiderio di Torre del Greco e Gaetano Del Prete di Orta di Atella i vincitori della prima edizione del memorial Donato Ammaturo, la gara di ciclismo amatoriale svoltasi a Poggiomarino e organizzata dal Team Black Panthers di Francesco Vitiello con il patrocinio dell’amministrazione comunale della città ospitante.
Un trionfo per i portacolori di Asd Team Giannini e Euronix Team in una giornata che si è rivelata una festa per il ciclismo, con oltre cento partenti nelle due batterie proposte dagli organizzatori. Oltre che dalla Campania, i partecipanti sono giunti anche da Lazio e Puglia, tanto che gli organizzatori hanno voluto riservare un riconoscimento ad un ciclista arrivato da Lecce, ovvero dalla località più lontana tra quelle rappresentante al via.
La prova, partita e arrivata in via Cimitero a Poggiomarino, ha attraversato un percorso di 5,6 chilometri ripetuto più volte dagli atleti che ha toccato anche Palma Campania e Striano.
Felice a fine gara l’organizzatore, Francesco Vitiello: “Ancora una volta – ha detto – abbiamo dato la possibilità al ciclismo e soprattutto agli atleti di scoprire altre località della Campania, con gli appassionati che hanno saluto e incitato gli atleti. Per me è motivo di orgoglio avere ricevuto attestati di stima da parte di tutti i partecipanti, che mi hanno chiesto di promuovere altre iniziative legate allo sport del pedale. Lasciatemi poi salutare, con un pizzico di soddisfazione, la vittoria del mio concittadino Desiderio, che sta a dimostrare come in sella o dal punto di vista organizzativo, Torre del Greco sia sempre in prima linea”.
Parole entusiastiche anche dai rappresentanti dell’amministrazione comunale di Poggiomarino, come testimonia l’assessore allo Sport Maria Carillo: “Ringrazio a nome di tutta l’amministrazione, l’associazione Team Black Parthers, in particolare Francesco Vitiello, per avere organizzato un evento eccezionale, onorando la memoria di Donato Ammaturo attraverso un memorial di grande successo. Ringrazio anche i comuni limitrofi, gli addetti alla sicurezza, la protezione civile, la polizia municipale, i carabinieri per la presenza sul percorso. E poi mi complimento con tutti i partecipanti. Lo sport non è solo salute: è aggregazione, emozione, passione, agonismo e in questa occasione ne abbiamo dato la piena dimostrazione”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments