NAPOLI – È Lara Gillespie la vincitrice dell’edizione 2024 del Giro Mediterraneo in Rosa, la kermesse ciclistica internazionale che si è conclusa oggi, martedì 23 aprile, dopo cinque tappe con l’attraversamento di due regioni (Campania e Puglia).

La 23enne irlandese, che ha festeggiato il suo compleanno domenica proprio in gara, ha chiuso la competizione con due successi di tappa, quelli raccolti sui traguardi di Torre del Greco e Barletta.

Gillespie ha anche provato a concedere il tris nell’ultima frazione, Foggia-Motta Montecorvino di 92 chilometri con arrivo in salita, ma a 200 metri dal traguardo, quando era in testa, è scivolata in curva.

A tagliare per prima il traguardo è stata allora la compagna della Uae Development Federica Venturelli.

Per lei seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta il giorno prima a Castelnuovo della Daunia: “Fino ad un chilometro dall’arrivo ho tirato il gruppo per portare Lara alla vittoria – afferma – Quando è scivolata ho dato tutto per regolare le altre avversarie e ci sono riuscita”.

Comunque col sorriso sulle labbra Lara Gillespie, che porta a casa la maglia amaranto-Effebiquattro: “Sono stati cinque giorni fantastici – ammette – nei quali ho vinto due tappe e la classifica generale.

Non potevo sperare di fare meglio.

Il momento più bello? La vittoria in solitario a Torre del Greco, quella che mi ha consegnato la maglia di leader che poi non ho più lasciato”.

Queste le altre maglie assegnate: verde Fratelli Balsamo dei gran premi della montagna Elisa Valtulini (Bepink), blu Form Retail per la classifica a punti e maglia bianca Sustech per le giovani Federica Venturelli (Uae Development).

Tempo di bilancio per l’organizzazione, guidata da Francesco Vitiello dell’associazione Black Panthers e Salvatore Belardo del Gruppo Biesse: “La manifestazione è cresciuta – sottolinea il presidente onorario Luigi Eucalipto – e quest’anno ha toccato due regioni, abbracciando il Tirreno e l’Adriatico.

Siamo contenti che le amministrazioni che hanno creduto nel nostro progetto siano rimaste tutte soddisfatte”.

Gli fa eco Francesco Vitiello: “Siamo già all’opera per l’edizione 2026, che siamo certi dopo Campania e Puglia ospiterà altre regioni.

È presto per dirlo, ma i contatti sono più che avviati”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments