ISCHIA – “La tappa di Ischia è certamente la ciliegina sulla torta del nostro Challenge: una nuotata immersi negli scenari unici regalati dal Castello Aragonese, da Procida e dall’Area Marina Protetta Il Regno di Nettuno siamo certi sia un unicum assoluto al mondo che richiamerà anno dopo anno un numero sempre maggiore di nuotatori.” spiega Marcello
Amirante, coordinatore dell’intero circuito nazionale. “A pochi giorni dall’evento abbiamo già superato i 400 iscritti, un risultano davvero importante con quasi 100 nuotatori in più rispetto allo scorso anno e quasi il triplo dalla prima edizione: arriveranno in treno, aereo e macchina da tutta Italia ed Europa. Siamo alla nona e ultima tappa di un anno
entusiasmante che ha portato “ai nastri di partenza” oltre 4000 nuotatori tra le tappe nelle sette regioni ospitanti”.

GIORNATA INIZIALE 08 OTTOBRE
Apre la SUPER SMILE SWIM, gara di 3 km con partenza alle 12.00, col suo spettacolare percorso che porta a circumnavigare il Castello Aragonese per passare sotto il ponticello della “corrente” e tornare alla spiaggia dei pescatori.

A seguire, alle 14.45, la seconda gara di giornata: RELAY (staffetta mezzo miglio marino x 3) con uscita all’australiana per il cambio chip, distintiva del Challenge e sicuramente la più spettacolare da seguire per il pubblico al seguito.

SECONDO GIORNO DI GARE DOMENICA 09 OTTOBRE
La seconda giornata apre con la HARD SWIM di 6000 mt che si svolge su un percorso segnato dagli scenari unici di Procida, l’isola di Vivara con l’Area Marina Protetta il Regno di Nettuno e il Castello Aragonese.

Il week end di gare si chiude col la SMILE SWIM, il classico miglio marino, che girerà sempre nella baia che sarà il cuore pulsante dell’intera tappa: una distanza e percorso perfetto anche per i meno avvezzi al nuoto in acque libere.

TROFEI IN PALIO

In palio i trofei assoluto (con la classica e distintiva classifica “no muta”), quelli di squadra (i primi 5 tempi sulla SUPER SMILE SMILE SWIM), le categorie OVER40 e quelli dedicati ai gruppi (il gruppo che ha portato più atleti all’arrivo tra le tre gare). Tutte le premiazioni saranno caratterizzate dagli oramai celeberrimi Trofei birrari marchiati Birrificio Artigianale L’Orso Verde di Busto Arsizio, al fianco del Challenge oramai da anni in piena condivisione di spirito e non solo. Le gare concorreranno con i propri punteggi alle classifiche generali del Challenge 2022.

AL VIA SIMONE RUFFINI
Grande attesa tra gli appassionati di nuoto in acque libere per la partecipazione di un vero e proprio monumento del nuoto di fondo: il Campione del mondo sulla 25km Simone Ruffini (Kazan 2015). Un’occasione davvero unica poter “godere” di questo monumento del nuoto in acque libere, questo sarà il più grande regalo che la tappa finale del
Challenge 2022 potesse regalare a tutti i nuotatori iscritti.

Simone Ruffini è alla sua quarta partecipazione su quattro edizioni a Ischia, a dimostrazione dell’unicità di queste gare che stanno diventando un suo vero e proprio marchio di fabbrica.

PATROCINIO DI PROCIDA CITTA’ DELLA CULTURA
La tappa ischitana, oltre che esser patrocinata e supportata dal Comune di Ischia e dall’AMP il Regno di Nettuno, può vantare il supporto anche di Procida, città della cultura 2022 che ha accompagnato tutto il Circuito a testimonianza della loro grande attenzione allo sport come valore culturale. In questa direzione va ricercata la nascita del connubio tra Italian Open Water Tour e l’Università di Genova culminata nella redazione di un’Attività Didattica Elettiva che ha visto una ventina di studenti liguri seguire il corso Italian Open Water Tour, la genesi di un evento sportivo.

STARTING LIST
La quarta edizione della tappa di Ischia vede ai nastri di partenza un vero e proprio parterre de roi con moltissimi atleti di caratura nazionale. Presenti in starting list anche vincitori di tappe memorabili come, tra gli altri, Tommaso Gallesio della CSR Granda Cuneo a Noli, Andrea Zenatti (Buonconsiglio Nuoto Trento) e Diego Fedeli (Canottieri Leonida
Bissolati), protagonisti indiscussi del Challenge 2021. Presenti anche tutti i protagonisti del Challenge 2022, tra cui i mattatori Federico Amendola e Lara Ciceri.

Grande la rappresentanza di atleti provenienti dall’estero tra cui spiccano nutriti gruppi dal Lussemburgo e dall’Inghilterra oltre ad atleti extraeuropei giunti fin dal Sud Africa.
Iscrizioni aperte su www.italianopenwatertour.com fino al 7 ottobre.

SINERGIA CON EDON e ALILAURO
Prosegue una forte sinergia operativa tra Glaciali SSD, organizzatrice del Circuito, e l’Associazione composta da Associazioni locali EDON guidata da Franco Buono della Lega Navale di Ischia. Questo connubio appare come imprescindibile per continuare a far crescere la manifestazione già triplicata in numero di iscritti in 4 anni, di cui 2 sotto
pandemia.
Di particolare significato anche la Partnership di IOWT con Alilauro che ha messo a disposizione per tutti gli atleti tariffe agevolate per raggiungere l’isola in aliscafo compiendo un passo davvero importante nella costruzione di una rete, fondamentale e necessaria per la sostenibilità dell’organizzazione. In questa direzione si inseriscono anche le Partnerships con strutture come l’Hotel Ulisse e l’Hotel Eugenio.

WWF E LA VIA DEL COTONE
Il tema delle plastiche in mare è da sempre molto caro al Circuito che negli anni scorsi ha iniziato una collaborazione con Let’s do Italy con tema fondante proprio le microplastiche nei mari. Quest’anno Italian Open Water Tour sposa la collaborazione tra WWF e Le vie del cotone che alza ulteriormente l’asticella a favore della protezione e salvaguardia
dell’ambiente. A tutti i premiati quindi verrà donato un set di spugne che unisce la tradizione cotoniera di Le vie del cotone con la struttura interna realizzata in polyestere riciclato che permette di riciclare ben 15 bottiglie di plastica per ogni telo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments