AVERSA – Ha riscosso grande successo la prima edizione campana della Corsa del Ricordo – manifestazione podistica organizzata in ricordo degli esuli Giuliani, Fiumani e Dalmati da Associazioni Sportive e Sociali Italiane (Asi) e dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (Anvgd) – che si è tenuta questa mattina ad Aversa con partenza alle 08.30 presso il parco Salvino Pozzi, area dove fu allestito il campo profughi che accolse, nel dopoguerra, più di cinquemila italiani provenienti non solo dal confine orientale ma da tute le terre d’oltremare.

L’EVENTO

Con circa centocinquanta iscritti provenienti da tutta la regione Campania che si sono confrontati su un circuito di poco più di 10Km (diviso tra il parco Pozzi ed il centro di Aversa), la gara, presente nel circuito regionale Fidal, è stata organizzata dal Comitato Regionale Asi della Campania e dall’Asd Asi Polisportiva Bellona con la collaborazione della Federazione Italiana Camminatori Sportivi (Fics) e con il patrocinio della Città di Aversa, della Provincia di Caserta e della Regione Campania.

Vincitore assoluto è stato Ajjaj El Jebli della Asd Atletica Vomano seguito da Luigi Junior Palmieri della Asd Atletca Nolana e da Marco Pascarella della Asd Polisportiva Bellona. Prima donna all’arrivo è stata Roberta Varricchione della Asd Asi Polisportiva Bellona, seconda Clare Huges e terza Carmela Borzacchiello.

In base al posizionamento di propri atleti, prima società sportiva classificata è stata l’Asd Podistica Normanna. Al secondo posto Asd Polisportiva Bellona. Terza classificata l’Asd Atletica Marcianise.

LA PREMIAZIONE

A premiare gli atleti sono stati il sindaco di Aversa, Francesco Matacena, il president4e regionale Asi della Campania, Nicola Scaringi, il responsabile nazionale Asi di atletica leggera, Sandro Giorgi, il governatore regionale Panathlon, Paolo Santulli, ed il comandante della polizia municipale di Aversa, Stefano Guarino.

«Nata a Roma nel quartiere Giuliano-Dalmata, la Corsa del Ricordo festeggia, nel 2024, il dodicesimo anno di attività – ha dichiarato Sandro Giorgi – e sono felice che sia entrata anche la Campania nel novero delle regioni che organizzano una tappa di questo evento. Il campo profughi di Aversa è stato uno dei più grandi e importanti del Mezzogiorno, un approdo sicuro per quanti, abbandonando la terra natia, hanno contribuito a far grande la patria italiana».

«Comincia da Aversa l’avventura della Corsa del Ricordo in Campania – ha commentato Nicola Scaringi – che, certamente, si rinnoverà anche nei prossimi anni. La regione è stata sede di più campi profughi e sono stati tanti i giuliani, fiumani e dalmati che hanno deciso di restare qui e che ricordano ancora, con profondo affetto, i difficili anni dell’accoglienza. La nostra intenzione è quella di non fermarci alla sola manifestazione sportiva, che certamente si ripeterà, ma di realizzare un insieme di iniziative che possano ripercorrere sul territorio la storia degli esuli in Campania».

«Così come accolse gli esuli, Aversa accoglie, oggi, questi atleti che vogliono ricordare con lo sport uno delle pagine più complesse della storia italiana – ha dichiarato il sindaco Francesco Matacena – ma che ha avuto nella nostra città una delle pagine più felici sotto il profilo dell’accoglienza. Aversa non dimentica il campo profughi, il cui ricordo è vivo nella mente di ogni cittadino, e continueremo a ricordarlo con manifestazioni come questa».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments