NAPOLI – Ci prova per tre tempi l’Aktis Acquachiara ma alla fine deve arrendersi al cospetto della seconda forza del torneo. Nell’incontro valevole per la diciottesima giornata del girone Sud del campionato di serie A2 i partenopei perdono con la Florentia e sono ora sesti in classifica insieme alla Barbato Design Vela Ancona.

I toscani s’impongono con il punteggio di 13-9 al termine di un match che per oltra venti minuti viaggia sui binari dell’assoluto equilibrio come ben testimonia il costante punto a punto. A decidere le sorti del confronto il break di 2-0 che la formazione in calottina scura piazza tra la fine del terzo parziale e l’inizio del quarto per portarsi sul 10-8, margine che poi allunga ulteriormente nel finale dilatando la forbice di punteggio forse più di quanto sia stato realmente espresso in acqua dalle due rivali.

I biancoazzurri approcciano bene il match, dimostrano di avere la giusta pazienza nel saper giocare contro la difesa schierata, si portano sul 4-2 e anche quando i gigliati rispondono firmando il 3-0 che li porta avanti nel punteggio stanno attaccati alla partita ribattendo colpo su colpo. Alla lunga i padroni di casa finiscono per pagare nuovamente la poca qualità al tiro che non gli permette di mettere palla in porta nei momenti chiave della contesa insieme ad una percentuale negativa messa a referto in superiorità numerica, fondamentale nel quale Alvino e compagni forzano più di una volta la soluzione.

Il campionato si ferma per le festività pasquali ma il gruppo continuerà a lavorare per preparare nel miglior modo possibile lo sprint finale di torneo, consapevole che ogni partita regala esperienza preziosa in vista delle soddisfazioni che il futuro potrà certamente riservare a questi ragazzi. Al termine del match Walter Fasano commenta così la prova odierna.

Walter Fasano

Per tre tempi abbiamo tenuto testa ad una squadra forte. Abbiamo pagato a caro prezzo la poca qualità al tiro nei momenti importanti del match e l’utilizzo limitato di alcuni giocatori chiave che erano carichi di falli. La Florentia ha meritato la vittoria perché ha giocato forte. Mi aspetto risposte più costanti e convincenti da chi fino ad ora ha giocato meno. A questa età si gioca sempre con il coltello tra i denti e, paradossalmente, chi sta in panchina deve avere ancora più fame di chi sta in acqua. Nell’ultimo tempo abbiamo subito gol ampiamente evitabili.

AKTIS ACQUACHIARA ATI 2000-R.N. FLORENTIA 9-13(Parziali: 3-2; 3-5; 2-2; 1-4)
ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, P. Musacchio, M. Fortunato 1, E. Adam 1, Fabio Angelone 3, C. Angelone, Francesco Angelone 1, D. Chianese, M. Gargiulo, D. De Gregorio 1, M. Rocchino 2, G. Giello, D. Musacchio. All. Fasano
R.N. FLORENTIA: G. Gioia, G. Generini, G. Bartocci, N. Benvenuti 2, T. De Mey 1, M. Calamai, F. Turchini 2, D. Borghigiani 2, G. Chemeri, Giovanni Taverna, S. Sordini 4, A. Di Fulvio 2, G. Taverna. All. Minetti
Arbitri: Paoletti e Baretta
Note: Ammonito il tecnico Fasano (A) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Fortunato (A), Fabio Angelone (A), C. Angelone (A), Generini (F) e Sordini (F) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara Ati 2000 3/10 + 2 rigori e R.N Florentia 8/15 + un rigore.
Ufficio Stampa Aktis Acquachiara

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments