IgnazioCiniglio

NAPOLI – Il campionato della Cargomar Rari Nantes Napoli si apre con un pesante ko casalingo, ma non inganni il 6-12 rimediato da Ciniglio e soci a Casoria per mano del Basilicata 2000, una delle squadre più ambiziose e competitive del girone. Fino a 3′ dal termine, infatti, i biancocelesti erano ancora pienamente in partita, nonostante le pesanti assenze dell’ultimo momento di tre giocatori cardine della squadra: Busiello, Calì e Pariso, quest’ultimo in distinta solo per onor di firma.

Nei primi due tempi la Rari gioca contro il sole che filtra dalle vetrate della piscina Alba Oriens e che illumina invece le giocate degli atleti del Basilicata. Di Ruocco il primo gol della stagione cadetta, poi è Campese con una doppietta a fissare il risultato sullo 0-3. Il Basilicata allunga ancora nel secondo quarto, quando sono Ricci e Ruocco a battere Pezzullo, protagonista peraltro di ottimi interventi. La Cargomar non riesce a sbloccarsi in attacco e in apertura di terzo quarto si ritrova sul momentaneo 0-6, firmato da Sciubba in superiorità. Finita? No, perché la Rari Nantes non molla mai e in pochi minuti trova il modo di riportarsi clamorosamente in partita. Tonacci spezza l’incantesimo, poi è Pollio a realizzare dopo un rigore tirato da Ciniglio sul palo. Fraioli in superiorità realizza il gol del 3-6, prima che una palombella di Ricci riporti il Basilicata a +4. In chiusura di terzo quarto, poi, Napolitano con l’uomo in più e Ciniglio su rigore (per il capitano anche una botta all’occhio) fissano il risultato sul 5-7, alimentando le speranze di rimonta. Nell’ultimo tempo la Rari ci prova, spaventa il Basilicata e resta in partita fino a una manciata di minuti dal termine grazie a un gol di Napolitano che riaccende di nuovo le speranze dopo le gemme di Ricci e dell’ex Bernardis. Nel finale, però, la rimaneggiata squadra di Marsili è stremata, in vasca entrano i baby Balsamo e Di Meo e il punteggio viene fissato da Ruocco, Sciubba e Brancaccio sul definitivo 6-12 con una successione di rapide controfughe.

“Nonostante il risultato sono soddisfattissimo” sottolinea a fine gara coach Marsili, in tribuna come il collega Silipo per una squalifica rimediata lo scorso campionato. “Alla vigilia della gara ci sono venuti a mancare tre giocatori importanti, speriamo di recuperarne almeno due per la prossima sfida. Nelle prime fasi abbiamo avuto qualche difficoltà in attacco, molto spesso abbiamo preferito non tirare per non subire le ripartenze avversarie. Una volta che i meccanismi di gioco sono diventati più fluidi siamo riusciti a costruire diverse cose buone, l’ottimo terzo periodo lo dimostra. Tenuto conto della forza dell’avversario e delle nostre difficoltà di formazione – conclude l’allenatore della Cargomar Rari Nantes Napoli – non potevamo fare di più. Ma sono fiducioso, oggi più che mai”.

Nel prossimo turno, in anticipo alle 19.30 di venerdì 18 gennaio, la Cargomar Rari Nantes Napoli affronterà in trasferta la Canottieri Lazio nella seconda giornata di campionato.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami