In un’epoca storica dominata dalla trasformazione digitale, lo sport ha dovuto gioco forza adattarsi ai nuovi trend hi-tech. Da questo punto di vista, i dati hanno assunto un ruolo ancor più importante rispetto al recente passato, per un motivo ben preciso: la possibilità di poterli “leggere” in modo più proficuo, e di poterne raccogliere una quantità davvero enorme. Di conseguenza, adesso l’analisi statistica diventa cruciale per molte realtà impegnate in ambito sportivo. Basti ad esempio citare il modello del “Moneyball” inventato da Billy Beane.

Cos’è e come funziona il sistema Moneyball di Beane

Il sistema Moneyball, concepito da Billy Beane, è una strategia basata sull’analisi statistica. Questo metodo, nato nel baseball, si basa sull’impiego di dati e numeri per formulare decisioni chiave in merito agli acquisti degli atleti da parte delle società sportive. Beane, ai tempi manager generale dei Oakland Athletics, implementò questa strategia per compensare le risorse finanziarie limitate del club, permettendogli di competere contro squadre con budget molto più ricchi.

Il principio fondamentale di Moneyball è il seguente: le statistiche tradizionali utilizzate per valutare i giocatori spesso non riflettono il loro valore reale. Questo può portare a sovrastimare alcuni atleti e a sottovalutarne altri. L’approccio di Beane si concentrava sulla ricerca di metriche più accurate, e sul loro impiego per identificare giocatori di talento ma ancora poco conosciuti, dunque meno costosi e potenzialmente in grado di assicurare una ghiotta plusvalenza in caso di vendita.

Questo processo inizia con la raccolta di un enorme insieme di dati sulla performance dei giocatori. Le informazioni vengono poi analizzate utilizzando tecniche statistiche e algoritmi avanzati, per identificare le metriche che servono in determinati ruoli del campo o impianti di gioco. Per fare un esempio concreto, alcuni dei giocatori più veloci al mondo sono stati scoperti dai grandi club di calcio proprio grazie ad un approccio analitico e statistico molto approfondito.

Oggi il Moneyball trova una sua applicazione concreta anche in Italia. Billy Beane, infatti, è il consulente di Gerry Cardinale, attualmente presidente del Milan. Gli oltre 100 milioni di euro spesi questa estate, basandosi sul modello Moneyball, al momento non stanno portando i frutti sperati. Si tratta però di un sistema che ragiona in prospettiva, e che difficilmente assicura dei risultati immediati.

L’analisi statistica cambia anche il modo di giocare

L’analisi statistica sta rivoluzionando non solo il mercato, ma anche il modo di giocare a calcio. Quando si prepara la strategia per le partite, infatti, entrano in gioco tante metriche prima non disponibili, che aiutano a definire tattiche e approcci diversi, basati anche sulle caratteristiche peculiari dell’avversario. Si parla ad esempio del pressing nelle zone dove, statisticamente, gli avversari tendono a perdere palla con maggiore frequenza.

In realtà l’analisi statistica cambia anche il sistema di approccio dei tifosi e degli appassionati a passatempi come il betting. Quando si analizzano le statistiche relative alle partite di Serie A su siti come Betway, ad esempio pronostici o numeri relativi alle prestazioni in campo, si fa affidamento su una grande mole di dati e informazioni che aiutano a prendere delle decisioni più ragionate in merito alle quote.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments