ERCOLANO – Italia super alla Vesuvio Cup, il challenger Atp 80 in corso di svolgimento sui campi in terra rossa dello Sporting Poseidon di Ercolano. Sono due infatti gli azzurri che si sono guadagnati in pass per le semifinali in programma domani al circolo di via Benedetto Cozzolino. Si tratta di Franco Agamenone e Flavio Cobolli.
L’argentino naturalizzato italiano ha battuto lo spagnolo Bernabe Zapata Miiralles (testa di serie numero 7 del tabellone) con un perentorio 63 60. Agamenone adesso dovrà vedersela con lo statunitense di origini elvetiche Alexander Ritschard, giunto dalle qualificazioni e giustiziere di Gian Marco Moroni. Il tennista romano però lascia il torneo con diversi rimpianti: dopo avere dominato il primo set, era andato avanti 5-1 nel secondo. Ma quando la sfida sembrava conclusa a suo favore, con Moroni al servizio e avanti di un 15, è arrivata la rimonta dello statunitense e il successo di quest’ultimo al tie-break (7-1). Moroni non è stato capace più di riprendersi e ha perso il servizio al sesto game del terzo e decisivo set, cedendo il parziale per 63.
L’altro italiano in semifinale è Flavio Cobolli: il 19enne tennista toscano ha sconfitto, sotto gli occhi di un osservatore speciale, l’allenatore di Matteo Berrettini, Vincenzo Santopadre, il napoletano Lorenzo Giustino. Una vera battaglia quella andata in scena sul centrale dello Sporting Poseidon, durata 2 ore e 26 minuti, con entrambi i tennisti che, un set pari, hanno sprecato palle break nei game conclusivi. Giustino sul 5-5 ha visto sfumare la possibilità di strappare il servizio all’avversario rispondendo in rete sulla seconda di servizio. Sul 6-5 servizio Giustino, Cobolli invece non ha concretizzato due match point consecutivi sul 15-40 e un altro ai vantaggi, prima di portare a casa l’incontro alla quarta occasione: 64 36 75 il risultato finale per Cobolli, che in semifinale affronterà l’olandese Tallon Griekspoor. La testa di serie numero 5 del tabellone continua il suo momento magico, e dopo il successo al challenger di Napoli conquista la semifinale della Vesuvio Cup battendo in tre set il francese Guinard (76 63 36).
Domani si disputerà anche la finale di doppio. Anche in questo caso Italia protagonista: a contendersi il titolo saranno Marco Bortolotti (in coppia con lo spagnolo Martos Gornes) e Andrea Vavassori (che insieme al compagno Dustin Brown, giamaicano naturalizzato tedesco, ha già vinto il torneo di Napoli).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments