13.8 C
Napoli

Ischia, preziosa vittoria in trasferta

-

ISCHIA – Il 26 Novembre 2022, l’isola d’Ischia veniva colpita al cuore dall’immane tragedia di Casamicciola. Un disastro che strappò la vita a dodici persone: Gianluca, Valentina, Michele, Francesco, Maria Teresa, Eleonora, Salvatore, Maria Teresa, Maurizio, Giovanna, Giovan Giuseppe e Nikolinka. Dopo 365 giorni, con una ferita che sanguina ancora, l’Ischia Calcio, nel ricordo delle vittime, espugna l’ostico campo dell’Atletico Uri grazie a una zampata dell’ischitano doc Patalano.
La prima occasione della partita è per i padroni di casa con Cristaldi che su gli sviluppi di una rimessa laterale la manda alta. Rispondono prontamente i gialloblù al 5’ con Baldassi che dalla sinistra serve Talamo, la conclusione del numero sette termina sul fondo. Partita subito con ritmi alti: all’8’ Cristaldi lavora con il corpo e appoggia sulla sinistra per Demarcus, il tiro termina lentamente tra i guantoni di Vivace. Al 16’, su una ripartenza, l’attaccante di casa ci riprova, la sua conclusione lambisce la traversa della porta ischitana. Al 24’ Ischia pericolosa con un calcio di punizione di Giacomarro che viene respinto da Tirelli. L’Ischia cresce e si rende pericolosa soprattutto su palla inattiva. Al 32’, il colpo di testa di Pastore risulta largo. L’ultima occasione è per Quirino, la conclusione dell’under però è alta. Inizio ripresa equilibrata, prima sortita offensiva per i padroni di casa con Cristaldi che servito in profondità, da posizione defilata fa partire una conclusione, ottima la risposta di Vivace. Pronta la reazione ischitana con Talamo che con un gran destro colpisce un clamoroso palo. A metà tempo, l’Ischia passa: Baldassi dalla sinistra mette in area, Talamo salta con un difensore, la palla arriva a Patalano (da poco entrato), il cui tiro in mezza girata viene deviato da un difensore e termina lentamente alle spalle dell’incolpevole Tirelli. I gialloblù spingono sull’acceleratore e sfiorano il raddoppio prima con Talamo poi con Baldassi, bravo in entrambi i casi Tirelli a respingere. Nonostante il forcing finale dei sardi (senza mai impensierire Vivace), l’Ischia ottiene la seconda vittoria in terra sarda e sale a quota 19 punti. Nel prossimo turno, seconda trasferta consecutiva in casa del Gladiator.

ATLETICO URI: Tirelli, Ravot (27’st Ankovic), Pisano, Esposito, Fadda, Jah, Valentini Clayton Jr., Attili, Cristaldi Valbuena (12’st Fangwa), Fiorelli (7’st Piga), Demarcus (16’st Cannas). (In panchina Atzeni, Fusco, Barracca, Ansini, Melis). All. Paba.
ISCHIA CALCIO: Vivace, Florio, Ballirano, Maiorano, Chiariello, Pastore, Giacomarro, Di Meglio (20’st Patalano), Talamo, Baldassi (46’st Buono L.), Quirino (37’st Arcamone). ( In panchina Gemito, Damiano, Buono S., Scorza, Pinto, Bisogno). All. Buonocore.
ARBITRO: Testoni (Ciampino). Assistenti: Gneo (Latina) e Fatati (Latina)
MARCATORI: nel s.t. 24’ Patalano (I)
NOTE: angoli 1-3. Ammoniti Fiorelli (AU), Pastore (I), Cannas (AU), Giacomarro (I). Durata: pt 47′, st 50′. Spettatori 250 circa con rappresentanza ischitana.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x