SAN GIORGIO A CREMANO – “Mai più l’orrore di Auschwitz!”.

“Lo abbiamo dichiarato a gran voce – afferma il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno- tutti insieme, questa mattina durante il ricordo di una delle tragedie più grandi della storia”.

La cittadina vesuviana 75 anni dalla liberazione del più terribile campo di concentramento nazista, con circa 1500 studenti delle scuole primarie e degli istituti superiori della città ha inaugurato la targa con il nome “Piazzetta della Pace”, l’area antistante il cinema Flaminio, in via Salvator Rosa.

“D’accordo con l’assessore Pietro De Martino – spiga il sindaco- i ragazzi hanno assistito alla proiezione del film “Il Viaggio di Fanny”, introdotta dagli alunni dell’Istituto Don Milani Dorso, diretto da Adele Pirone, con un canto commosso per ricordare la strage della Shoa.

Inoltre, in Prefettura oggi ho avuto il piacere di consegnare la Medaglia d’Onore ai familiari di Aldo Alone, cittadino sangiorgese internato in un lager nazista. Alone, in servizio militare presso la Marina Militare fu catturato dai tedeschi l’8 settembre 1943 e deportato in un campo di concentramento in Germania fino al 22 agosto 1945. Tornato dal lager si sposò e si trasferì a San Giorgio a Cremano, dove attualmente vive la figlia Elvira.
Tutti abbiamo il dovere di trasmettere la conoscenza della storia alle generazioni più giovani perchè davanti a questa immane e atroce tragedia non è ammissibile l’indifferenza ed è doverosa la memoria”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments