Adotta un'aiuola

SAN GIORGIO A CREMANO – “Adotta un’aiuola”, ilprogetto messo in campo dall’Amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessorato al Patrimonio, affidato a Pietro De Martino, diventa realtà.

Dopo aver approvato il regolamento in Consiglio Comunale, a larga maggioranza, lo scorso 20 dicembre e in seguito al monitoraggio e alla compilazione dell’elenco completo di strade e spazi disponibili ad accogliere le aiuole da adottare, ecco le modalità con cui cittadini, condomini, imprese, associazioni e altri soggetti pubblici e privati, possono presentare le richieste di affidamento.

In diversi punti della città sono affissi i manifesti con le indicazioni sull’ adozione.

Coloro che si impegneranno alla manutenzione e abbellimento dell’area a verde “adottata”, avranno la possibilità di pubblicizzare la propria attività con il nome dell’associazione, società, ente o condominio. La convenzione durerà tre anni e sarà rinnovabile successivamente, di volta in volta.

Le domande dovranno essere redatte in carta semplice, secondo il modello disponibile sul sito istituzionale www.e-cremano.it. e consegnate presso il comune di San Giorgio a Cremano, piazza Vittorio Emanuele II, n.10. Sempre sul manifesto è anche indicato il referente a cui rivolgersi per ottenere maggiori informazioni: Dott. Raffaele Peluso, Servizio Gestione Verde Pubblico, via Galdieri 1, ogni lunedì e mercoledì, dalle ore 10.30 alle ore 12.30.

L’iniziativa già promossa sui social, ha riscosso interesse da parte della cittadinanza e in particolare dei titolari di attività commerciali che hanno interpretato questa opportunità, offerta dall’amministrazione come un’ occasione di marketing e pubblicità a costo zero e, nello stesso tempo come partecipazione attiva alla vita comunitaria. La targa, oltre al logo dell’azienda o dell’esercizio commerciale del soggetto che se ne prenderà cura, recherà anche la dicitura “Adotta un’aiuola”, oltre alla scritta “Il comune ringrazia per l’adozione di questa area”.

Questo progetto, già adottato in molte altre città italiane, ha un obiettivo condiviso, che è quello di contribuire alla cura dell’ambiente e degli spazi pubblici attraverso una sinergia tra pubblico e privato, con il coinvolgimento attivo della cittadinanza, che così potrà partecipare in maniera responsabile alla gestione della cosa pubblica.

“Da questo momento, concluso tutto l’iter burocratico, compresa l’approvazione del regolamento in consiglio comunale, chiunque vorrà potrà concretamente adottare spazi verdi, prendendosene cura e promuovendo il proprio marchio o il proprio nome – spiega il sindacoGiorgio Zinno. In molti altri comuni l’iniziativa ha sortito successo contribuendo all’abbellimento della città e al decoro urbano. Siamo tutti parte di un’intera comunità e camminiamo nella stessa direzione con l’obiettivo comune di creare valore e rendere San Giorgio a Cremano una città a misura di cittadino”.

“Adotta un’aiuola – conclude Pietro De Martino – è un’iniziativa bivalente e sortisce effetti positivi, sia nell’ambito della conservazione e della manutenzione del bene comune, sia come sponsorizzazione positiva per la propria attività”.

D’accordo Ciro Sarno, assessore all’Ambiente: “Dovunque è stata realizzata, l’iniziativa ha sortito effetti positivi dal punto di vista ambientale. Sono certo che anche a San Giorgio a Cremano i cittadini recepiranno i benefici di tale progetto”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments