NAPOLI – Un dato che conforta come un abbraccio rassicurante quello diramato ieri dal bollettino dell’Unità di Crisi della Regione.

13 positivi su 3.014 i tamponi eseguiti con un dato complessivo di 4.423 contagiati.

La Campania di questo passo per metà maggio come previsto dalla Regione sarà al contagio 0 o comunque in una posizione di estrema sicurezza dal punto di vista epidemiologico.

Nelle ultime ore massicci controlli delle forze dell’ordine in vista della fase 2.

Una residenza per anziani di Bacoli, in provincia di Napoli è stata visitata dalla Guardia di Finanza della Tenenza di Baia.

Nella struttura erano stati allestiti un numero di posti letto superiore rispetto a quello massimo previsto e per l’assenza di servizi igienici per i disabili.

Inoltre, pur trattandosi di una struttura “a residenzialità leggera”, destinata cioè ad accogliere persone che non necessitano di assistenza sanitaria continuativa, ospitava anche anziani non autosufficienti.

I carabinieri del comando provinciale di napoli insieme ai reparti specializzati dell’Arma hanno iniziato i controlli in tutte le aziende produttive sparse a napoli e provincia. Interessate anche le aziende in possesso del codice Ateco rilasciato dalla prefettura che hanno riaperto o che son state riconvertite per le esigenze del corionavirus.

L’obiettivo dei carabinieri è di verificare che le aziende segnalate dalla Prefettura di Napoli rispettino i parametri previsti. Controlli a San Giorgio a Cremano nei di parrucchieri, barbieri ed estetisti che contro qualsiasi divieto e con nessun mezzo di protezione esercitano presso le abitazioni abusivamente la professione.

Da lunedì 4 maggio riapriremo al pubblico il cimitero comunale di Pozzuoli di via Luciano così come quello di Torre del Greco. Ad annunciarlo i sindaci Figliolia e Palomba.

Stabilizzata la crisi sanitaria alla casa di cura Santa Maria del Pozzo come afferma il sindaco Salvatore Di Sarno

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments