NAPOLI – Nasce a Fuorigrotta in viale Kennedy la prima area di servizio per auto elettriche.

Si chiama Unico GO, gruppo Unicoenergia che ha di fatto riconvertito un distributore di idrocarburi.

Non è una novità assoluta in Europa: la Shell lo sta facendo a Londra con diversi suoi impianti.

E lo stesso ha fatto in Norvegia una marca scandinava, Circle K.

Ma per l’Italia è una prima volta e non a caso all’inaugurazione è stata fatta a Napoli che negli anni sta dimostrano una spiccata sensibilità alla difesa dell’ambiente.

Il progetto, realizzato dall’Architetto Giovanni Bartolo, è stato affrontato come una “rifunzionalizzazione in chiave green” sia per la stazione carburanti sia per i materiali presenti in cantiere come le opere provvisionali di recinzione: i materiali per il restyling sono infatti ecosostenibili, come rivestimenti in legno e pareti ventilate con materiali riciclati, per gli impianti di illuminazione vengono utilizzate solo lampade LED a basso consumo e sarà presente un impianto FTV con accumulo per consentire un costo di gestione pari allo zero.

A tenere a battesimo l’impianto ideato e fortemente voluto dall’imprenditore Aldo Arcangioli, Amministratore di Unicoenergia, il sindaco di Napoli Manfredi, il presidente della BCC Napoli Amedeo Manzo e il testimonial Raoul Bova.

“La necessità principale oggi per i conducenti di veicoli elettrici è trovare una soluzione rapida, innovativa ed efficiente: ecco cosa offriamo con la nostra rete di stazioni – dichiara Aldo Arcangioli. Amministratore di Unicoenergia – Un’area di servizio di ricarica superfast, altamente tecnologica, grazie a una scelta oculata dell’infrastruttura che risponde ai bisogni di un mercato sempre più esigente. Pensare alla mobilità elettrica e al suo sviluppo non significa più a pensare al futuro, ma attuare il presente con rapidità. Con grande orgoglio rispondiamo presente”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments