video-telecamera-sorveglianza-stock

SOMMA VESUVIANA – “Pronto il Piano Unico di Valorizzazione del Borgo del Casamale, siamo ai nastri di partenza: dalla Zona a Traffico Limitato all’illuminazione artistica, dalla sicurezza con videocamere appositamente attrezzate al decoro urbano con un Piano Rifiuti. C’è il Piano Unico di valorizzazione del Borgo Antico del Casamale, è una svolta epocale per Somma Vesuviana, grazie al lavoro dell’Amministrazione presieduta dal sindaco Salvatore Di Sarno. Nel 2017, appena insediati, avevamo avviato un percorso che conducesse a incentivi mirati allo sviluppo Economico, sociale, culturale, e turistico. Ora in pieno Covid non ci stiamo fermando, in quanto pensiamo che l’unico modo per non far morire l’economia del territorio è l’ultimazione di quanto abbiamo garantito alla comunità. Allo stato attuale il grosso progetto Unico che vede la ZTL, il parcheggio, il censimento del Centro Storico, la videosorveglianza esterna, la riorganizzazione dell’aspetto rifiuti e non ultima l’illuminazione, già passato al vaglio del tavolo tecnico e politico, è pronto. Si partirà infatti a breve, tenendo presente quanto è emerso nei vari confronti con le associazioni del Casamale”. Lo ha annunciato Sergio D’Avino, Vice Sindaco del Comune di Somma Vesuviana e Assessore alla Viabilità con delega anche ai rifiuti.

“A quanti hanno a cuore la valorizzazione del Borgo – ha proseguito D’Avino – dico che mai nessuna Amministrazione precedente ha mostrato tanto interesse e volontà a risolvere le molteplici criticità del Casamale. Nonostante il Covid e tutte le problematiche connesse siamo giunti ad un progetto definito, ora ai nastri di partenza. Un grazie al Sindaco Salvatore Di Sarno, ai consiglieri, agli assessori, ai tecnici e ai tanti che hanno posto in noi la loro fiducia. E’ la prima volta che si da vita ad un unico, grande, progetto integrato che valorizzerà il Borgo Antico nel suo insieme: viabilità, illuminazione, sicurezza, piano rifiuti, decoro urbano. Anni di dibattito ma in pieno Covid, questa Amministrazione, sta dando vita al rilancio del paese attraverso la tutela dei siti di interesse storico e turistico”.

La Soprintendenza approva il progetto del Comune della nuova illuminazione per il Casamale.

“Abbiamo iniziato davvero una grande opera pubblica: nuova illuminazione su tutto il territorio di Somma Vesuviana. Illuminazione nuova in tutte le periferie ma anche al centro. Particolare attenzione per le località di Santa Maria del Pozzo e Casamale – ha dichiarato Stefano Prisco, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Somma Vesuviana – non bisogna dimenticare che la prima è sede di due fondamentali Siti di Interesse Nazionale quali il Complesso Monumentale di Santa Maria del Pozzo e la Villa Romana Augustea dove sono in corso gli scavi archeologici condotti da un team internazionale di esperti. Il Casamale è il Borgo Antico, con i suoi vicoli, con cortili che rappresentano un patrimonio da tutelare ma anche chiese, cappelle, la cinta muraria. Per il Casamale la Soprintendenza ha approvato il progetto del Comune sulla nuova illuminazione con l’installazione di bracci artistici, dunque con particolare attenzione al decoro urbano compatibile al contesto storico e lampade a led con importante vantaggio per l’intera comunità”.

Il progetto di valorizzazione del Borgo Antico, sta vedendo la piena sinergia tra ben tre assessorati: Assessorato alla Viabilità e Rifiuti, presieduto da Sergio D’Avino, Assessorato ai Lavori Pubblici con Stefano Prisco e Assessorato ai Beni Culturali guidato da Rosalinda Perna con delega al Casamale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments