A Torre Annunziata l’addio a Maurizio Cerrato (VIDEO)

    0

    TORRE ANNUNZIATA – Nella chiesa dello Spirito Santo a Torre Annunziata si sono svolti i funerali di Maurizio Cerrato, il sessantunenne ucciso lunedì sera al culmine di un’aggressione.

    L’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia ha officiato questo pomeriggio le esequie di Cerrato nella chiesa di corso Vittorio Emanuele III.

    “Questo è il momento di stare in piedi, perché di fronte al Cristo risorto non è lecito se non stare in piedi» ha aggiunto monsignor Battaglia durante la funzione rivolgendosi anche alle numerose persone che anche a causa delle restrizioni anti-Covid sono rimaste all’esterno.

    “Non in ginocchio, quasi schiacciati da quelle che sono le vicende, anche tristi, della vita. Né tantomeno seduti, quasi indifferenti innanzi a tutto ciò che accade, o peggio ancora rassegnati. Questo non è il momento della rassegnazione e non è il momento dell’indifferenza. No all’indifferenza, no alla rassegnazione. Sì al coraggio di stare in piedi, capaci di lottare, senza arrendersi. Senza darsi mai per vinti. Con le mani levate al cielo: mai in segno di resa, ma in segno di resistenza. È la logica del Vangelo e della resurrezione”.

    “Non mi spaventa il rumore dei violenti ma il silenzio degli uomini onesti; la mafia si annida nell’indifferenza, nella superficialità, nel puntare il dito senza far nulla e girarsi dall’altra parte”.

    “L’omertà uccide e anche l’indifferenza uccide. Noi dobbiamo rendere conto dinanzi a quello che è il tribunale della storia, ma dei nostri silenzi dobbiamo rendere conto davanti al tribunale di Dio. Chiedo alle istituzioni di stare accanto alla gente, di ascoltarla, di seguirne i passi, di non tagliare la spesa sociale. Senza intervenire adeguatamente nelle ferite aperte, esse non saranno più feritoie di grazia ma diventeranno ferite sociali, che la camorra astutamente e perfidamente utilizzerà per i suoi scopi. La politica deve dimostrare che lo Stato c’è. Soprattutto con gli investimenti ed il lavoro”.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments