ACERRA –  Intorno alle ore 16 al pronto soccorso di Villa dei Fiori ad Acerra arriva una paziente con l’ambulanza 118 in codice giallo (dolore toracico). I parenti all’esterno – secondo quanto denunciato – hanno iniziato si da subito ad inveire con calci e pugni alla porta di ingresso. Quando la dottoressa del 118 ha aperto la porta per entrare all’interno dei locali visita, ne hanno approfittato e sono entrati in 10 travolgendo letteralmente l’infermiere (in foto) in prima battuta e dopo tutto il personale. Non abbiamo parole per lo schifo che pervade la nostra anima alla vista di queste immagini, l’infermiere stamane è uscito di casa sano e ritorna come se avesse fatto 10 round!” è la denuncia dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate fatta propria dal deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli.

“Servono presidi di polizia in tutti i pronto soccorso – spiega il deputato Francesco Emilio Borrelli – visto che la deriva di violenza sembra inarrestabile. Inoltre servono condanne e pene certe per chi aggredisce il personale medico o sfascia i presidi sanitari. Di questo passo nei pronto soccorso non troveremo più personale disposto a lavorare”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments