ARZANO – Continua l’attività di repressione e prevenzione sul territorio da parte degli agenti della polizia locale di Arzano con controlli mirati in aziende ed attività commerciali.
L’ennesimo blitz è scattato stamattina sul territorio e le condotte maggiormente prese di mira sono quelle di occupazione suolo, elusioni tributi, furti di utenze.
Oltre una decina le attività controllate con sanzioni per occupazioni abusive suolo pubblico, denunce per furto utenze e violazione legge sugli alimenti.
Nel corso dei controlli è stato scoperto che due commercianti rubavano l’acqua ed è stato apposto sigillo per poi essere denunciati con asportazione contatori.
In un negozio alla centrale via Roma dove un uomo, già noto alle forze dell’ordine per diversi precedenti, aveva aperto da qualche giorno una attività senza autorizzazione vendendo alimenti in strada e alla vista degli agenti ha iniziato a manifestare segni di agitazione.
Identificato è stato denunciato alla Procura della Repubblica anche per violazione legge sugli alimenti.
L’attività è stata sequestrata con sanzione per cinquemila euro sulla legge del commercio , occupazione abusiva suolo e abbandono rifiuti, mentre la merce è stata sequestrata e distrutta.
L’intervento di questa mattina rientra nell’ambito dell’operazione di prosieguo di bonifica di un territorio dove la polizia locale agli ordini del colonnello Biagio Chiariello da circa due anni ad Arzano è proiettato in maniera intensa .

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments