BAGNOLI – Per delega del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Napoli, si comunica quanto segue:

I Carabinieri della Compagnia di Bagnoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare dell’I.P.M. emessa dal GIP presso il Tribunale per i minorenni di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Napoli, nei confronti di due 17enni gravemente indiziati di tentato omicidio e rapina aggravata in concorso.
L’attività investigativa, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Bagnoli e coordinata dalla Procura minorile partenopea, ha consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli indagati in ordine a quanto accaduto lo scorso 2 ottobre, allorquando presso il pronto soccorso dell’ospedale San Paolo era giunto un 18enne in compagnia di una 19enne. Il ragazzo presentava ferite da punta e taglio al torace. Dalle indagini effettuate l’evento sarebbe da ricondurre ad un’aggressione avvenuta poco prima all’interno di un noto locale della movida di Coroglio dove la vittima avrebbe tentato di proteggere la propria fidanzata aggredita dai due indagati. La 19enne, infatti, era intervenuta in difesa di una sua amica importunata da uno dei due aggressori. I due minorenni, al culmine della lite, avrebbero accoltellato due volte il giovane e si sarebbero impossessati degli occhiali da vista e della collana d’oro della vittima, prima di dileguarsi.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione, e i destinatari della stessa sono persone sottoposte alle indagini e, quindi, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments