“Dall’inizio dell’anno, in sette mesi- denunciano gli allevatori delle aziende bufaline della provincia di Caserta – sono state già ammazzate 13.000 bufale, continuando con il metodo fallimentare seguito in questi anni. A De Luca chiediamo cosa serve festeggiare per il vaccino a 11 animali?” Gli allevatori da mesi chiedono che la Regione ritiri il piano di eradicazione di brucellosi e tbc, varato nel marzo scorso, per attuare una campagna di vaccinazione a tappeto in tutti gli allevamenti, non solo in quelli “ufficialmente indenni” come stabilisce il piano. Lo scorso 21 luglio aveva fatto scalpore la protesta degli allevatori che hanno raggiunto, con un corteo di camion partito dal Casertano, la sede della Regione Campania a Napoli. In quell’occasione per sottolineare le conseguenze della crisi del comparto, vennero gettati per strada diversi litri di latte. I manifestanti denunciarano che l’emergenza brucellosi aveva già portato alla chiusura di oltre 300 aziende

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments