NAPOLI – Gli studenti campani sono ancora in attesa, dopo averne fatto domanda, degli abbonamenti gratuiti del consorzio UnicoCampania per il traporto pubblico locale la cui campagna è partita lo scorso 3 settembre. Le scuole sono ripartite ma degli abbonamenti ancora non c‘è traccia per molti di loro.
Spiega la situazione è un portavoce degli studenti che si è rivolto al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:
“Parlo a nome di migliaia di studenti e studentesse che si trovano nella mia medesima situazione. Il 3 settembre UnicoCampania ha avviato la campagna abbonamenti gratuiti per gli studenti, oggettivamente in netto ritardo rispetto all’avvio delle attività scolastiche/universitarie ma tralasciamo questo dettaglio. Dopo innumerevoli problemi legati alla piattaforma sono riuscito ad inserire la mia pratica il giorno 4 settembre. Il Consorzio ha specificato che, per l’approvazione della pratica, sono necessari 10 giorni ad oggi non ho ancora ricevuto questa approvazione sebbene diverse persone, che hanno inserito la pratica dopo di me, hanno già ricevuto l’approvazione. Contattare UnicoCampania è praticamente un terno al lotto sia via mail che telefonicamente pochissime persone riescono a ricevere assistenza. Alcuni colleghi, che hanno ricevuto risposta, sono stati trattati anche in malo modo in quanto ritenuti di far perdere tempo quando è legittimo voler sapere lo stato della situazione dopo 10 giorni di attesa e totale silenzio da parte del consorzio. Giusto per non farci mancare niente la piattaforma continua ad avere problemi sia per l’inserimento pratiche che per la convalida e l’emissione del titolo di viaggio digitale. In tutto questo caos generale gli studenti sono costretti comunque a fare il biglietto in attesa dell’approvazione della pratica. “
Intanto il presidente del Consorzio UnicoCampania Gaetano Ratto, interpellato dal Consigliere Borrelli, fa sapere che si sta lavorando per completare l’istruttoria delle circa 80.000 pratiche arrivate in 10 giorni e ha preso l’impegno pubblico durante la trasmissione radiofonica la Radiazza a completare tutte le pratiche entro martedì prossimo. Attualmente infatti sono solo 20mila gli studenti che hanno ottenuto già l’abbonamento. Per coloro che hanno anticipato i soldi sarà previsto un rimborso. I ritardi sarebbero stati dovuti al fatto che per la prima volta gli studenti per ottenere gli abbonamenti hanno dovuto mandare documentazione di avvenuta vaccinazione.
“Comprendiamo che l’alto numero di domande presentate in poco tempo abbia potuto congestionare il sistema, ma queste cose qui accadono un po’ troppo spesso. È possibile che non si trovino delle soluzioni per rendere gli strumenti telematici, soprattutto per ciò che concerne i siti web istituzionali ed i servizi al cittadino, che possano rendere le operazioni più veloci e semplici? Le scuole sono cominciate, bisogna far presto. Siamo soddisfatti che sia stata accolta la nostra richiesta di rimborso ma adesso è prioritario fare presto. La Campania è l’unica regione che offre gli abbonamenti gratis ai trasporti pubblici agli studenti non può permettersi questi ritardi”- il comento di Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments