giustizia-aula-tribunale-2

NAPOLI – Cosa succede quando una causa legale dura troppo nel tempo? E come ci si può difendere dai processi “lumaca”? Lo spiegheranno lunedì 12 aprile gli avvocati del Codacons che, assieme a Studio Rienzi, terranno un webinar per dare tutte le informazioni utili ai cittadini della Campania alle prese con la lentezza della giustizia italiana.

Dalle ore 16:00 alle ore 17:00 al link https://attendee.gotowebinar.com/register/492867496315657229 i legali dello staff Codacons spiegheranno quando e in che modo può essere richiesto un indennizzo allo Stato per la lunga durata di un procedimento.

La Legge n. 89 del 2001 conosciuta anche come “legge Pinto” ha introdotto in Italia la possibilità di pretendere dallo Stato un risarcimento dei danni nel caso in cui una causa penale, civile o amministrativa abbia una durata superiore a quella stabilita dalla legge che si traduce in 3 anni per il primo grado, 2 anni per il secondo grado e 1 anno per il giudizio di legittimità.

Ci ha in corso una causa che dura o ha avuto una durata superiore ai termini stabiliti dalla legge e ha subito un pregiudizio per dell’eccessiva durata di un processo, può partecipare al webinar e capire come ottenere un indennizzo che va dai 400 agli 800 euro per ogni anno di ritardo.

In base al rapporto 2020 Eu Justice pubblicato dalla Commissione europea per il primo grado di giudizio nelle dispute civili servono in media in Italia 525 giorni; per avere una sentenza di terzo grado occorre aspettare addirittura 1.300 giorni – conclude il Codacons.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments