NAPOLI – “Sposiamo la causa di Mary, la mamma di un bimbo autistico al quale sarebbe stata negata la Prima Comunione. Secondo quanto raccontato dai genitori, al piccolo sarebbe stata negata la possibilità di ricevere il sacramento dal sacerdote della Chiesa di Santa Maria del Carmine a Poggioreale, il quale invece avrebbe riferito che sarebbe stata una decisione scaturita dall’emergenza Covid. “Un anno e mezzo fa quando rifiutava l’iscrizione al catechismo, dov’era il covid?”, ha detto la donna all’Ansa. Una vicenda su cui occorre assolutamente chiarezza. Se confermata la tesi dei genitori, saremmo davanti ad un fatto di una gravità assoluta da condannare duramente. Abbiamo già provveduto a scrivere alla Curia e ad avviare una petizione popolare per chiedere verifiche su questa storia. Se il sacerdote ha discriminato un bimbo solo perché autistico deve essere destituito”. Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde e Gianni Simioli, conduttore radiofonico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments