NAPOLI – Non rispettando nessun tipo di normativa vigente, e in spregio a ogni norma di buon senso civico e rispetto altrui, i componenti di 4 famiglie avevano pensato bene di trasferirsi da Napoli nel Cilento per festeggiare Pasqua e Pasquetta.

Con le auto stracolme di pacchi e addirittura le biciclette, le auto sono state fermate dalla polizia prima che giungessero a Marina di Camerota.

I trasgressori avevano organizzato un piano “diabolico” per eludere i controlli: 4 auto, 4 orari differenti di partenza, 4 percorsi.

Peccato però che sono stati beffati dai posti di blocco che da oggi saranno stringenti e presenti in ogni dove per evitare spostamenti verso le seconde case di villeggiatura. per tutti maxi multe e ritorno a casa con denuncia al seguito.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments