NAPOLI – Continuano gli episodi che vedono protagonisti gruppi di ragazzini alle prese con furti di alberi di Natale da utilizzare come materiale da bruciare per i roghi in onore della festa di Sant’Antonio, i cosiddetti cippi.

“Sono diversi i casi segnalati in tutta la città. L’ultimo è quello in cui si vede un albero trainato da uno scooter con a bordo ragazzi senza casco nel rione Sanità.

Forcella è messa a ferro e fuoco come il centro storico e i quartieri Spagnoli.

Le baby-gang continuano imperterriti a vandalizzare la città per dare vita a quella che è una tradizione barbara ed incivile.

I cippi sono illegali e pericolosi, per questo vanno fermati.

Va messa la parola fine a tutto ciò visto che si tratta di una gara tra bande di piccoli delinquenti a chi devasta e ruba di più.

Immettiamo per le strade più controlli e videocamere di sorveglianza per arginare il problema e facciamo un lavoro di educazione sui più giovani, che deve partire dai genitori. Se quest’ultimi non sono in grado di educare i loro figli, di indirizzarli su una retta via e non verso la criminalità, allora che gli sia tolta la patria potestà”-ha commentato il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments