28576038_1721284431284519_1965713386732861739_n

NAPOLI – Celebrati nella Basilica del Gesù Nuovo i funerali di Padre Rastrelli. Presenti la famiglia, il vice sindaco Raffaele De Giudice, cariche civili e militari della città.

“Non potevo non partecipare ai funerali di don Massimo Rastrelli che ho avuto la fortuna di conoscere quando ero presidente dell’associazione degli studenti napoletani contro la camorra”. Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, stamani, ha partecipato ai funerali in rappresentanza del Consiglio Regionale della Campania. “Con don Massimo scompare un esempio di impegno civico oltre ad un rappresentante della migliore Chiesa cattolica” – ha aggiunto Borrelli – per il quale “ora sarà importante non disperdere l’enorme patrimonio di impegno che ci ha lasciato e, quindi, bisognerà mettere in campo tutte le risorse possibili per tenere in vita le attività dell’associazione San Giuseppe Moscati che ha fondato per aiutare le famiglie vittime di usura”.

“Con la morte di Padre Massimo Rastrelli, Napoli perde un importante punto di riferimento nella lotta all’usura e a favore delle famiglie povere della Campania e del Sud, nonché un modello di valore etico molto forte della Chiesa Cattolica”.

E’ quanto ha affermato Salvatore Ronghi, che stamani ha preso parte ai funerali celebrati nella Chiesa del Gesù Nuovo.

“Nello stringermi con grande affetto al fratello Antonio, già Presidente della Regione Campania, con il quale abbiamo condiviso un importante progetto di governo della nostra Regione Campania, raccolgo, come monito di Padre Rastrelli a tutta la politica, la sua forte testimonianza per un sempre maggiore impegno a favore delle fasce deboli e contro ogni forma di illegalità”.

VIDEO

 

https://www.youtube.com/watch?v=WjJQkl5nBkE

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments