cesare-sirignano

NAPOLI – La camorra alza il tiro e continua a minacciare di morte i suoi nemici. Dopo il procuratore Colangelo è la volta del  pm Cesare Sirignano, autore di indagini contro il clan dei Casalesi

, ora alla Procura nazionale antimafia. a riferire delle minacce il quotidiano  Il Mattino evidenziando che sui fatti c’è il massimo riserbo. Trapela solo dell’odio che un boss della zona di Castel Volturno, nel Casertano, avrebbe espresso nei confronti dello stesso Sirignano. L’episodio segue il ritrovamento in Puglia di tritolo per un attentato al procuratore della Repubblica di Napoli, Giovanni Colangelo.Mercoledì pomeriggio in Procura a Napoli si svolgerà un’assemblea con la partecipazione di cento pm e alla quale dovrebbe partecipare lo stesso procuratore Colangelo. Si parlerà della questione sicurezza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments