bar_riviera3

NAPOLI – “Ha chiuso il Gran Riviera, uno dei bar storici di Napoli, e la motivazione, affissa sulle vetrine delle porte ormai chiuse, farà certamente discutere, perché si dà la colpa della chiusura ai lavori stradali, anche se i lavori, in quella zona, sono ormai conclusi e il transito è pressoché regolare e non sembrano creare particolari problemi come dimostrano le saracinesche aperte del tabacchi adiacente al bar stesso”.

Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e la consigliera della Prima Municipalità, Benedetta Sciannimanica, e Gianni Simioli de La radiazza, per i quali “che i lavori in riviera abbiano creato e stiano ancora creando problemi a residenti e commercianti è innegabile e l’abbiamo denunciato più volte, ma, in questo caso, ci pare eccessivo giustificare la chiusura di un bar storico di Chiaia con i lavori in corso per la realizzazione della stazione della metropolitana e sarebbe necessario, per amore della verità, fare chiarezza sui reali motivi della chiusura”.

“Al di là delle reali motivazioni della chiusura, è importante accelerare il più possibile i lavori ancora in corso per liberare definitivamente strade e marciapiedi e restituire pienamente quella parte importante della città a napoletani e turisti” hanno aggiunto i Verdi e Simioli per i quali “una volta riaperta, grazie anche alla sostituzione dei sanpietrini con l’asfalto, ottenuta dopo anni di battaglie, avremo un’area riqualificata e pronta a tornare a essere uno dei salotti di Napoli”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments