coltello-lite

NAPOLI – Un giovane di 18 anni è stato accoltellato da un sedicenne poi bloccato dalla Polizia. E’ accaduto a Napoli.

Gli agenti dell’ufficio Prevenzione generale hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria il minore, gravemente indiziato del reato di tentato omicidio.Stanotte il giovane – secondo la ricostruzione fornita dalla Polizia – è stato complice, insieme ad altre due persone, dell’accoltellamento di un 18enne. All’origine del gesto un diverbio avuto qualche ora prima con uno dei parenti degli aggressori. Poco dopo la mezzanotte, questi ultimi hanno individuato la vittima in Vico Lungo Trinità degli Spagnoli. Il 18enne era in compagnia di una ragazza quando all’improvviso è stato bloccato per poi essere ripetutamente colpito dalla lama di un coltello che lo ha gravemente ferito in più parti del corpo. Quindi la fuga su uno scooter. A questo punto sono subito scattate le ricerche degli aggressori. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Montecalvario hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria in quanto gravemente indiziato del reato di tentato omicidio, il secondo autore dell’accoltellamento avvenuto stanotte al Vico Lungo Trinità degli Spagnoli ai danni di un 18enne del posto. Si tratta del 19enne Mario Iannone, anche lui del posto. Il complice, un minore, è stato arrestato stamattina dai poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale.I poliziotti hanno potuto accertare che il violento accoltellamento è avvenuto per futili motivi a seguito di un diverbio tra la vittima e i due sottoposti a misura restrittiva.La vittima è attualmente ricoverata presso l’Ospedale Vecchio Pellegrini in prognosi riservata.Mario Iannone nel pomeriggio è stato pertanto condotto alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.(Ansa)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments