pinuccio5

NAPOLI – “Oggi a Napoli e nel Mondo in tanti ricordano Pino Daniele, a tre anni dalla morte improvvisa, e noi abbiamo scelto ancora una volta di farlo con la sua musica e con la dolcezza”.

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione cultura, e Gianni Simioli de La radiazza di Radio Marte, che hanno promosso una serie di iniziative per commemorare, anche quest’anno, Pino Daniele.

“Nel corso della mattinata, al Gambrinus, grazie alla disponibilità del patròn, Massimiliano Rosati, abbiamo offerto una torta e gli ormai famosi Pinucci, il dolce creato per ricordare Pino Daniele che viene distribuito gratuitamente in ogni occasione in cui si ricorda il bluesman napoletano nello storico caffè napoletano” hanno continuato Borrelli e Simioli aggiungendo che “in omaggio a Pino La radiazza e Radio Marte hanno stravolto la sua programmazione, dedicando gran parte della mattinata alle sue canzoni oltre a regalare un post celbrativo”.

“Il dolce viene prodotto soltanto in occasioni del genere e donato a tutti perché non è un’operazione commerciale” ha aggiunto Rosati sottolineando che “l’impasto è composto da una base di sfogliatella riccia, con cioccolato bianco, panna, ricotta, pan di spagna e una copertura di cioccolato scuro”.

“Anche quest’anno abbiamo scelto di ricordare in maniera dolce Pino Daniele perché ogni suo ricordo per noi deve essere anche una sorta di festa perché, al di là del dolore perché ci ha lasciato troppo presto, rimane la gioia di aver vissuto nello stesso periodo in cui lui cambiava la musica napoletana e italiana regalandoci capolavori assoluti destinati a restare nella cultura italiana” hanno concluso Borrelli e Simioli sottolineando che “tutto quanto viene organizzato per ricordare Pino Daniele è fatto in maniera del tutto gratuita come hanno potuto constatare le centinaia di giovani e meno giovani, napoletani e turisti, che sono venuti al Gambrinus in queste ore”.

 

Non poteva diversa la data per inaugurare una mostra su Pino Daniele. 4 gennaio, tre anni dopo la sua morte. Il giornalista napoletano del quotidiano Il Mattino, Federico Vacalebre ha voluto proprio questo giorno per aprire al pubblico “Terra mia – Pino daniele Story”. Nella chiesa di san severo al pendino, in via Duomo, presente anche uno dei fratelli del cantante, Salvatore Daniele. L’esposizione ripropone attraverso dei panel vecchi articoli di giornale, scatti di vita privata e le copertine dei dischi. Durante la presentazione, iniziata con un momento musicale con l’esibizione sulle note di napul è dei liceali del convitto nazionale Vittorio Emanuele II di Piazza Dante, l’autore della mostra ha annunciato anche le prossime iniziative per ricordare Pino Daniele.

{youtube}mkSq7vhkt7U{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments