Sepe

NAPOLI – Sul solco delle sette opere di misericordia continua il cammino pastorale della Chiesa di Napoli, giunta alla meditazione della quinta opera: visitare gli infermi, a cui il cardinale arcivescovo Crescenzio Sepe, ha dedicato il consueto incontro con il clero e gli operatori pastorali nel centro di spiritualità di Pacognano, Vico Equense, dei padri Salesiani.

Un impegno che si concretizza nello stretto rapporto tra i cristiani e gli ammalati, in cui Gesù il Cristo, Crocifisso, Risorto e Veniente, si è identificato sul legno della croce, un invito quindi ai parroci e ai parrocchiani di essere sempre più presenti nelle vite degli ammalati che vivono in ogni luogo della città e dei paesi vicini. Visitare gli infermi vuole essere quindi un modo per ricercare sempre di più il malato, stargli accanto nella sofferenze per ricordargli la gioja che Cristo, presente accanto a lui, nelle sue piaghe, arreca alla sua vita provata dal dolore; ed eliminare quelle solitudini provocate dal tempo in cui viviamo. Al centro delle giornate di Pacognano la nuova evangelizzazione, meditando, a partire dalla Parola di Dio, sui nuovi mezzi che la chiesa e i cristiani devono adoperare per annunciare, nella testimonianza, sempre più al mondo il Vangelo di Gesù.

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=iinCLpQz-M8

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments