ACERRA- Nel corso di una perquisizione in una abitazione di Acerra, gli uomini delle Guardia di Finanza della compagnia di Casalnuovo hanno rinvenuto numerosi reperti archeologici risalenti al periodo che va dall’VIII al IV secolo a.C.

Sebbene non sia ancora possibile effettuare una stima, sono comunque oggetti provenienti da necropoli. Tra questi, c’è una piccola anfora che, secondo gli investigatori, giunge da una necropoli campana ancora sconosciuta.I reperti, tutti in ottimo stato, erano in una vetrinetta all’interno del salone di un contadino 60enne che è stato denunciato. Gli oggetti sono finiti sotto sequestro.

{youtube}j6qNZRyBT_w{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments