bossoli-9x21-2

NAPOLI– Durante le feste natalizie vergognosa razzia di computer alla Scuola “Carlo Poerio” in corso Vittorio Emanuele e stanotte, poi, all’Istituto Comprensivo 42° Carafa-Salvemini” di Via Marfella i ladri hanno vandalizzato interni, entrando da una finestra, dopo averla staccata completamente dalla propria sede, effettuando buchi nei muri per violare zone chiuse da cancelli in ferro, rubando 2 computer e distruggendo un distributore di bevande.

L’Ufficio Tecnico della VII municipalità ha effettuato il sopralluogo ed interverrà prontamente per i danni e per tutelare la sicurezza del luogo di lavoro.”Ma il danno non si ferma qui” dichiara l’assessore alla Scuola Annamaria Palmieri “visto che in molti casi quel che colpisce è la barbarie vandalica con cui si aggredisce la scuola pubblica, e dunque il diritto all’istruzione, specie in zone in cui le scuole sono il fondamentale presidio dello Stato. E’ la scuola come bene comune che viene attaccata, ovvero come proprietà collettiva, e per questo concordo con il Direttore dell’Ufficio Scolastico sulla necessità immediata di tavoli di concertazione per la sicurezza delle scuole e sull’importanza di far convergere gli sforzi di tutte le istituzioni preposte per reperire risorse necessarie a sistemi di protezione e sorveglianza più avanzati”. Due bossoli calibro 9×21 sono stati trovati ei giardinetti antistanti la scuola media “Cortese” in via Pazzigno, nel quartiere San Giovanni a Teduccio, a Napoli.Accanto ai bossoli c’ erano anche sei proiettili a salve. Ad avvertire la Polizia, che ha fatto intervenire una Volante del Commissariato San Giovanni, è stata la preside della scuola poco prima delle 9.30.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments