IMG_3788

NAPOLI – Riunione congiunta delle Commissioni Giovani e Polizia Locale, presieduta da Claudio Cecere, e Infrastrutture, presieduta da Gaetano Simeone, per fare il punto sulla depositeria giudiziaria temporanea del parcheggio ANM di via Argine a Ponticelli. L’Assessora competente Alessandra Clemente, accompagnata dal Comandante della Polizia Locale Ciro Esposito e dal capitano Giuseppe Imperatore, ha annunciato che entro fine gennaio tutti i motoveicoli depositati saranno trasferiti nella struttura di via CampegnaInizieranno la prossima settimana, ha assicurato l’Assessora, le operazioni di trasferimento dei veicoli sequestrati nel corso di questi mesi durante le operazioni interforze di controllo del territorio.

L’utilizzazione di una parte del parcheggio di via Argine come depositeria giudiziaria, resasi necessaria a seguito di una richiesta della Prefettura nelle more dell’individuazione di altre aree, conferma così il suo carattere temporaneo, come annunciato in Consiglio in occasione dell’approvazione della delibera di riferimento. I veicoli saranno trasferiti nella depositeria giudiziaria di via Campegna che nel corso di questi mesi è stata liberata da altri veicoli con il perfezionarsi delle procedure che consentono la vendita dei mezzi al termine del lungo e complesso iter previsto dalla legge. Il sito di via Campegna, ha sottolineato la Clemente, rimarrà l’unica depositeria giudiziaria della città, fermo restando l’impegno e la partecipazione dell’Amministrazione comunale a tutte le iniziative di controllo del territorio svolte in collaborazione con le altre Forze dell’Ordine.Entro i primi di marzo saranno poi completati i lavori strutturali necessari alla riconsegna al territorio dell’intero parcheggio di Ponticelli, fino ad oggi indisponibile per la parte superiore. Sulla questione delle tariffe, l’Assessora ha chiarito che sarà la Municipalità, alla quale è stata sollecitata una seduta consiliare monotematica sull’argomento, a confrontarsi con la partecipata ANM per evidenziare le esigenze del territorio ed arrivare ad una definizione condivisa.
Numerose le osservazioni dei consiglieri nel corso della discussione: definire con chiarezza i tipi di lavori che saranno svolti prima della riconsegna della struttura, fornire gli atti richiesti e relativi al rispetto delle normative in materia di depositerie e chiarire i motivi della durata trimestrale della delibera relativa all’utilizzo del mezzo per il trasferimento dei veicoli a via Campegna (Brambilla, Movimento 5 Stelle); il parcheggio va restituito al territorio e vanno adottate tariffe di tipo sociale nel rispetto della finalità individuata al momento della sua apertura (Esposito, Partito Democratico); ora che il parcheggio di via Argine non avrà più funzioni di depositeria, va proseguita l’azione di contrasto all’illegalità, soprattutto nelle zone di periferia (Langella, Prima Napoli); consenso per la decisione chiara sulla fine del deposito giudiziario assunto dall’Amministrazione a conferma dell’impegno preso con la cittadinanza in occasione dell’approvazione della delibera (Bismuto, Cecere, Felaco, Simeone, Dema, Frezza, Riformisti Democratici per de Magistris, Coccia e Coppeto, Napoli in Comune a Sinistra); i lavori di ristrutturazione del parcheggio vanno completati rapidamente in modo da restituire la struttura ai cittadini in condizioni finalmente adeguate (Arienzo, Partito Democratico).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments