protesta_villa_bianca

NAPOLI – Nuova protesta dei dipendenti di Villa Bianca a Napoli. stamani nuovo sit-in per dire no alla chiusura del punto nascite, prevista per il prossimo 31 maggio.

“Nel corso dell’incontro per la riapertura del pronto soccorso di Frattamaggiore, ho parlato con il presidente De Luca e con il presidente della Commissione sanità, Topo, dell’assurda vicenda del punto nascite di Villa bianca e ho ottenuto che si convochi subito in audizione il commissario della sanità, Polimeni, per capire quali sono le reali intenzioni perché il precedente commissario, Morlando, non avrebbe fatto seguire i fatti alle parole e alle promesse fatte in Commissione qualche mese fa”.Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, precisando che “Morlando e gli altri Commissari, in audizione e in altre occasioni pubbliche, avevano garantito un intervento che avrebbe dovuto scongiurare la chiusura del punto nascita e, invece, nulla è stato fatto e, nei giorni scorsi, sono partite ventisette lettere di licenziamento che, nei fatti, metteranno fuori dal mercato del lavoro quei dipendenti”.“Davvero non si riesce a capire per quale motivo l’ex Commissario abbia disatteso tutto quel che aveva detto condannando alla chiusura una struttura dove sono nati migliaia di napoletani negli ultimi decenni” ha aggiunto Borrelli per il quale “bisogna lavorare per impedire un ulteriore impoverimento della sanità napoletana e campana e per questo faremo l’impossibile”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments