NAPOLI – I residenti di via Luigi Volpicella a Napoli da mesi devono fare i conti con il traffico impazzito, lo smog, i clacson assordanti ed il tremore delle abitazioni a causa del continuo passaggio di mezzi pesanti.

Una cittadina si è rivolta al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli:

“Dallo scorso ottobre stanno demolendo il ponte. Tutto, però, è fermo perché è stato trovato dell’amianto. Noi stiamo vivendo da mesi una situazione insostenibile perché oltre al rumore molte abitazioni sono vecchie e stanno subendo danni strutturali a causa delle vibrazioni.”.

Lo scorso ottobre, infatti, è partito il cantiere per l’abbattimento per il ponte delle Repubbliche Marinare, il cavalcavia che sovrasta la strada di Napoli Est, da tempo inutilizzato, e che era rimasto solo come simbolo del degrado nel quartiere Barra. A mesi di distanza, però, i lavori di demolizione non solo non sono stati completati ma sono addirittura fermi.

“Abbiamo inviato agli uffici tecnici del comune una comunicazione per avere ben chiara la situazione e capire a che punto si è con i lavori e quanto tempo ancora occorrerà. Chiediamo di dare un’accelerata. Inoltre abbiamo inviato una richiesta per verificare la condizione degli edifici e capire se vi siano danni e/o situazioni di pericolo. Per l’abbattimento del ‘mostro di Barra’ si sono dovuti attendere 9 anni. Perché ora continua tutto a rimanere fermo?”- ha dichiarato Borrelli.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/987072281999795

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments