NAPOLI – “Ha fatto bene il Prefetto di Napoli a convocare tutti i sottoscrittori del patto sottoscritto circa un anno fa per tutelare la Galleria Umberto I e per garantire la sicurezza all’interno dello spazio monumentale. L’accordo impegnava Comune, Soprintendenza, Università Federico II, Camera di Commercio, Intesa Sanpaolo, Sidief, Aicast Imprese Italia, da Confcommercio, Confesercenti e Unione Industriali in materia di videosorveglianza, restauro, guardiania, varchi. I condomini scelsero di non contribuire a questo piano. Sono passati 10 mesi e lo spazio non è stato tutelato come era stato deciso. Gli impegni assunti nel Palazzo del Governo di Napoli sono stati in gran parte disattesi dimostrando l’incapacità o la scarsa volontà degli enti preposti a mettere davvero in sicurezza questo splendido monumento napoletano. Da oltre 10 anni con iniziative pubbliche, flash mob, denunce segnaliamo la necessità di guardiania diurna e notturna e di cancelli mobili per tutelare la Galleria durante la notte, per fermare le risse tra baby gang, i roghi dei clochard e gli atti di vandalismo. Ci auguriamo che questa volta sia davvero quella buona” dichiarano il deputato di Alleanza Verdi- Sinistra Francesco Emilio Borrelli con il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments