NAPOLI – “Ci è stato inviato un video che mostra una proposta di matrimonio presso il belvedere di Sant’Antonio a Posillipo. Gli organizzatori hanno pensato bene di dare fuoco a fumogeni e fuochi artificiali, rendendo l’area del belvedere irrespirabile.

Tale episodio si è verificato a pochi giorni da una nostra denuncia di un fenomeno similare. Solo lunedì scorso abbiamo stigmatizzato una proposta di matrimonio presso lo stesso belvedere, organizzata con stand abusivo e musica assordante. Purtroppo l’area è oramai ostaggio dell’inciviltà”.

Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla I Municipalità Giovanni Caselli. “L’area del belvedere di Sant’Antonio – proseguono – è continuamente violata da violato da parcheggiatori abusivi, baby gang a bordo di motorini e altri fenomeni di illegalità.

A tali fenomeni si aggiungono questi episodi di inciviltà e prepotenza, perpetrata da persone che, senza alcuna autorizzazione, si arrogano il diritto di fare i propri comodi su un suolo pubblico, disturbando i presenti e rovinando uno dei punti più suggestivi della città di Napoli”.

Proposta di matrimonio sul belvedere di Sant'Antonio

Fumogeni e fuochi di artificio accesi illegalmente per una proposta di matrimonio sul belvedere di Sant’Antonio. #Verdi: “Area ostaggio dell’inciviltà, abbiamo denunciato un fenomeno simile non più tardi di lunedì. E’ inconcepibile che alcune persone si approprino inopinatamente del suolo pubblico per i propri comodi" “Ci è stato inviato un video che mostra una proposta di matrimonio presso il belvedere di Sant’Antonio a Posillipo. Gli organizzatori hanno pensato bene di dare fuoco a fumogeni e fuochi artificiali, rendendo l’area del belvedere irrespirabile. Tale episodio si è verificato a pochi giorni da una nostra denuncia di un fenomeno similare. Solo lunedì scorso abbiamo stigmatizzato una proposta di matrimonio presso lo stesso belvedere, organizzata con stand abusivo e musica assordante. Purtroppo l’area è oramai ostaggio dell’inciviltà”. Lo affermano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere del Sole che Ride alla I Municipalità Giovanni Caselli. “L’area del belvedere di Sant’Antonio – proseguono – è continuamente violata da violato da parcheggiatori abusivi, baby gang a bordo di motorini e altri fenomeni di illegalità. A tali fenomeni si aggiungono questi episodi di inciviltà e prepotenza, perpetrata da persone che, senza alcuna autorizzazione, si arrogano il diritto di fare i propri comodi su un suolo pubblico, disturbando i presenti e rovinando uno dei punti più suggestivi della città di Napoli”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 4 luglio 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments