NAPOLI – Solidarietà ad Alessandro Migliaccio e al free press “Napoli” per la vergognosa intimidazione subita.

Nelle ultime ore delinquenti hanno rubato circa duemila copie del giornale, invitando gli “strilloni” ad allontanarsi dalle postazioni.

Una telefonata minatoria è anche pervenuta alla società che si occupa della distribuzione del giornale.

A raccontarlo lo stesso Migliaccio su Facebook: “Non so chi possa essere stato – dichiara il direttore del Quotidiano Napoli– ma se pensano di intimidirci in questo modo si sbagliano.

Non è il primo episodio che si verifica, evidentemente diamo fastidio.

Rappresentiamo una voce libera in città che può occuparsi di indagare a 360 gradi su tutto quello che avviene a Napoli e forse per questo motivo vogliono boicottarci.

Di sicuro non ci fermeranno”. Sull’episodio stanno ora indagando i carabinieri.

“La libertà di stampa va garantita e difesa” questa la solidarieta del nostro giornale e dell’editore Raffaele De Lucia: “Massima vicinanza all’amico e collega Alessandro Migliaccio e ai suoi collaboratori che con coraggio e professionalità hanno portato nuovamente per le strade di Napoli un free press che parla della città!”

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami